Vai al contenuto

Carnevali: “Se potessi riprenderei Frattesi. Lo adoro e ci manca tantissimo”

Il Sassuolo sta attraversando un momento difficilissimo. Carnevali lo ha analizzato, indicando Frattesi come l’uomo che riprenderebbe subito se potesse.

La stagione del Sassuolo è stata fino a questo momento complicatissima. I neroverdi rischiano seriamente di retrocedere per la prima volta dopo tanti anni. Al momento si trovano al penultimo posto in classifica a quota 25 punti. La zona salvezza dista appena due punti, ma recuperare terreno sulle dirette concorrenti non sarà facile. Moltissime squadre si ritrovano ancora immerse nella lotta per non finire in Serie B. A complicare ulteriormente la situazione del Sassuolo c’è il grave infortunio patito da Domenico Berardi. Il numero 10 ha riportato la rottura del tendine d’Achille e tornerà in campo nella prossima stagione.

L’amministratore delegato del Sassuolo, Giovanni Carnevali, è stato intervistato ai microfoni de La Gazzetta dello Sport per parlare del momento che sta vivendo la sua squadra. Nel corso della chiacchierata ha provato ad analizzare i problemi patiti dai neroverdi nel corso della stagione.

“Chi riprenderei? Senza dubbio Frattesi”

frattesi inter verona

Il Sassuolo nel corso degli ultimi anni è stato una vera e propria fucina di talenti, da cui hanno attinto numerosi club italiani ed europei. È stato chiesto a Carnevali di indicare un giocatore che riporterebbe volentieri in Emilia Romagna. L’amministratore delegato non ha avuto dubbi nella risposta: “Riprenderei assolutamente Davide Frattesi dall’Inter. È stato un giocatore che ho amato e che adoro tutt’ora. Al Sassuolo sentiamo molto la sua mancanza. La sua importanza non era circoscritta esclusivamente al terreno di gioco. Era fondamentale anche fuori dal campo. In una situazione come quella che sta attualmente vivendo la squadra avere uno come lui sarebbe stato vitale”.

Infine un commento amaro sulla propria considerazione del Sassuolo: “La squadra vale assolutamente di più della classifica che ha in questo momento. Berardi è stato disponibile in poche partite quest’anno. Sono sicuro che con lui in campo la situazione sarebbe stata ben diversa. Tuttavia c’è da prendere atto dei fatti. Farsi un esame di coscienza diventa un obbligo a questo punto. Per salvarci serviranno grinta, carattere e sacrificio“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Luca Arcangeli

Luca Arcangeli