Vai al contenuto

Rivoluzione nel mondo del calcio, arriva il cartellino blu: ecco come funziona

Cartellino blu calcio. Il cartellino blu è la novità anticipata dal Telegraph che potrebbe diventare a breve il nuovo strumento nelle mani degli arbitri. Questa nuova regola sarebbe già stata approvata e prevede l’allontanamento dal campo di un calciatore per 10 minuti di tempo, ma ecco cosa prevede nello specifico e in quali casi si applicherà.

Cartellino blu calcio: come funzionerà la nuova sanzione

I direttori di gara avranno questo cartellino aggiuntivo oltre ai canonici giallo e rosso, ma potranno mostrarlo solo in due specifiche situazioni. I casi, infatti, in cui potrà essere comminata questa nuova sanzione, sono ridotti ai falli tattici o alle proteste eccessive: nulla a che fare con la cattiveria di una fallo, dunque è da dimenticare la suggestione del cartellino arancione che era emersa in passato come via di mezzo tra ammonizione ed espulsione. La somma di due cartellini blu, comunque, costituirà un’espulsione proprio come la somma di cartellini gialli, come stabilito dal protocollo ufficiale. L’ipotesi è che questa nuova sanzione possa essere testata prima in alcune competizioni (si è pensato a FA Cup e FA Cup femminile).

La prima voce contraria alla novità è quella del presidente dell’Uefa Ceferin, che si era espresso contrariamente al cartellino blu già a gennaio dichiarando che avrebbe stravolto eccessivamente le regole del calcio. Lo sloveno proprio in questi giorni ha fatto sapere che non intende ricandidarsi nel 2027, stanco di alcune situazioni problematiche e insistenti come la questione della Superlega.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Fabrizio Pettenati

Fabrizio Pettenati