Vai al contenuto

Cercasi difensore: emerge il nome di Bijol ma il vero obiettivo è un’altro

L’Inter è alla ricerca di un difensore in vista della prossima stagione che possa dare garanzie per far rifiatare Acerbi e De Vrij, che non sono più giovanissimi.

L’annuncio di Acerbi sui social in cui rivela come abbia stretto i denti per gran parte della stagione causa pubalgia e di come ora sia il tempo di recuperare al meglio in vista degli europei ha riacceso il dibattito sulla necessita di acquistare un difensore ia in questa sessione.

Il mercato dell’Inter ricordiamo è già avanzato con gli arrivi certi a parametro zero di Zielinski e Taremi, l’obiettivo Bento in porta da affiancare a Sommer e ora l’attenzione su un nuovo difensore centrale.

Bijol nome nuovo ma il vero obiettivo è Buongiorno che pero costa molto

bijol udinese

Come riporta il Corriere dello Sport, le 36 primavere di Acerbi e gli acciacchi muscolari e fisici in crescita fanno pensare di dover intervenire per tutelarsi. Inoltre, il sostituto naturale Stefan deVrij ha anche lui compiuto 32 anni e pur avendo disputato un’ottima stagione quando chiamato in causa, non garantisce più la sicurezza fisica di quando arrivò nel 2018.

La prossima stagione durerà fino a luglio del 2025 e dunque servirà una profondità di rosa maggiore. Se consideriamo inoltre che entrambi i difensori interisti parteciperanno agli europei di questa estate, il carico da sopportare potrebbe giocare brutti scherzi.

Meglio dunque tutelarsi aggiungendo un difensore in più, più giovane che possa sostituire i due pilastri della seconda stella.

Il nome preferito dalla dirigenza nerazzurra è quello di Alessandro Buongiorno, capitano del Torino che sta disputando una grandissima stagione e che è finito nel mirino di tante big del nostro calcio.

Il quotidiano sportivo sottolinea però come, malgrado sia un profilo che piace molto anche in ottica di continuare a rinforzare il cosiddetto “blocco Inter” di nazionali italiani, il prezzo richiesto dal Torino sia un grosso ostacolo.

Cairo è pronto a chiedere ben più di 30 milioni, troppo al momento per le casse dell’Inter, considerando un’offerta già formulata dal Napoli.

In più, senza uscite nel reparto, il suo acquisito obbligherebbe ad un’esclusione Uefa. Per questi motivi la pista si è raffreddata negli ultimi giorni.

Un nome nuovo è Bijol, difensore sloveno dell’Udinese.

A 25 anni è nell’eta giusta per dare garanzie ma preservando ancora margini di crescita e sembrerebbe proprio il profilo ricercato.

Inoltre, in caso di retrocessione dell’Udinese il costo del cartellino calerebbe drasticamente e sarebbe ben più facile imbastire una trattativa con i friulani, da sempre botte cara ma di grande qualità e dal rendimento garantito.

Il casting è comunque destinato a proseguire, con altri profili che potrebbero rivelarsi compatibili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Alessandro Guerra

Alessandro Guerra

Laureato in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, classe 98, il mio sogno è scrivere e commentare riguardo i miei principali interessi: politica italiana ed estera, cinema e musica (hip-hop su tutti) e ovviamente trattare di sport, in particolare di calcio e di Inter. Il giocatore che mi ha fatto innamorare dei colori nerazzurri è Adriano l'Imperatore.View Author posts