Vai al contenuto

Confermata la squalifica per il Papu Gomez, carriera finita per lui?

Arrivano brutte notizie per Alejandro “Papu” Gomez, fantasista di proprietà del Monza, ma che con il club brianzolo ha giocato appena giocato due partite a causa di una squalifica, che è stata appena confermata. Infatti, oggi i giudici spagnoli hanno respinto il ricorso che il giocatore aveva fatto qualche settimana fa.

Per il giocatore argentino c’è la possibilità di effettuare un altro ricorso, ma salvo clamorosi colpi di scena, Gomez dovrà scontare due anni di squalifica, ponendo probabilmente fine alla sua carriera.

Gomez squalificato due anni

papu gomez squalifica monza

Secondo quanto riportato da Tuttomercatoweb, la squalifica per il Papu Gomez è stata confermata dai giudici spagnoli, che lo hanno condannato a due anni fuori dai campi da gioco. Gli avvocati del giocatore sono al lavoro per un altro possibile ricorso al Tar di Losanna, e ci sono 15 giorni di tempo presentare la domanda.

La conferma della squalifica è arrivata proprio dall’allenatore del Monza Raffaele Palladino, che ha detto che il ricorso è stato respinto. Il Papu Gomez ha giocato la sua ultima partita con il club brianzolo l’8 ottobre, nel match vinto contro la Salernitana.

Dopo quella partita, gli è stata notificata la squalifica di due anni a causa dell’assunzione di una sostanza dopante, che i giudici hanno confermato essere stata involontaria, ma hanno comunque confermato i due anni fuori dai campi da calcio.

Per questo motivo, se anche l’eventuale secondo ricorso venisse respinto, la carriera del Papu potrebbe essere terminata, considerando che lo scorso febbraio ha compiuto 36 anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Emanuele Di Vitto

Emanuele Di Vitto