Vai al contenuto

Correa ha un altro anno di contratto: ipotesi prestito in Turchia

Joaquin Correa - sirene dalla Turchia
CONDIVIDI:
Banner Libro

Con il ritorno a Milano già programmato dopo la sconfitta in semifinale d’Europa League contro l’Atalanta, Correa piace in Turchia. L’Inter ci riflette.

Le speranze che il suo rendimento potesse improvvisamente migliorare erano discrete, ma in fin dei conti nulla è andato come previsto. Joaquin Correa è arrivato all’Inter nel 2021 col compito di sostituire il partente Romelu Lukaku, peraltro per una cifra di quasi 33 milioni di euro. Inutile dire che l’arrivo dell’argentino sia stato anche pilotato dal suo ex allenatore Simone Inzaghi, che durante il suo periodo in biancoceleste rimase piacevolmente colpito da lui. L’idea era quella di affiancare un ottimo attaccante al già affermato Lautaro Martinez, in modo da costruire la giusta alchimia e non sentire la mancanza pesante del belga.

Alla fine sappiamo tutti com’è andata: Correa non ha mai trovato il suo spazio all’interno delle gerarchie dell’Inter. Le sue prestazioni non sono mai state all’altezza, costringendolo a rimanere spesso in panchina. Troppo, troppo poco per un giocatore arrivato con un compito preciso, che di fatto si è ritrovato la strada in salita ogni giorno sempre di più. L’unico modo per poter sperare in una rivitalizzazione del talento era un prestito, ma nemmeno in Francia il classe 1994 è riuscito a lasciare il segno.

Nella trattativa per la cessione a titolo temporaneo del centravanti argentino, l’Inter ha inserito una clausola che prevedeva il riscatto obbligatorio del cartellino da parte del Marsiglia qualora quest’ultima si fosse qualificata alla prossima Champions League. Data la posizione tragica in campionato, l’unica speranza nel vedere questo scenario avverarsi era riposta nell’Europa League, ma poi un’incredibile Atalanta ha eliminato i francesi dalla competizione. Il ritorno a Milano è dunque confermato, ma la dirigenza nerazzurra è già a lavoro per trovargli un’altra sistemazione. Per lui si parla di qualche interessamento dalla Turchia e dall’Arabia Saudita, con la prima leggermente in vantaggio. Esclusa a priori, invece, l’opzione Como.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Riccardo Fattorini

Riccardo Fattorini

Sono un giornalista sportivo alla ricerca di nuovi stimoli ed esperienze formative. Amo il calcio e amo poterlo raccontare in diversi modi, anche sotto il mio punto di vista.View Author posts