Vai al contenuto

Dalla Turchia: Inter e Real su Icardi. Ecco cosa c’è di vero

Nel corso degli ultimi giorni si è tornati a parlare prepotentemente di un possibile ritorno di Mauro Icardi nella Milano nerazzurra. A lanciare la bomba è stato Roberto Alessi, direttore di Novella2000 e amico di Wanda Nara, durante la trasmissione “La Vita in Diretta”. Nella giornata di oggi pure i media turchi hanno trattato la questione riguardante l’attuale numero 9 del Galatasaray. Secondo quanto si legge, Inter e Real Madrid sarebbero le squadre maggiormente interessate all’argentino e ci sarebbero già stati dei colloqui.

La situazione

Il Real Madrid avrebbe pensato a Icardi come alternativa valida per il proprio reparto offensivo, che vede Joselu come unica vera punta di ruolo. La formula pensata da Florentino Perez sarebbe stata quella del prestito, con ingaggio interamente pagato dai Blancos. L’Inter invece avrebbe provato a proporre di prelevarlo sempre in prestito, ma con un diritto o obbligo.

Tuttavia il Galatasaray, club proprietario del cartellino, ha respinto ogni avance. Il club turco infatti non ha alcuna intenzione di privarsi del suo giocatore chiave a metà stagione, perlopiù in prestito. I discorsi potrebbero riaprirsi a campionato finito e solo nel caso in cui Maurito manifestasse la volontà di lasciare Istanbul.

La posizione dell’Inter

L’atteggiamento dell’Inter verso Mauro Icardi è cambiato in questi anni. Non è un segreto che il sogno dell’ex capitano dei nerazzurri sia quello di tornare a Milano e nel corso degli anni ci abbia provato più volte. Molte volte ha dato l’ordine al suo entourage di sondare la disponibilità del club nerazzurro, ma si è sempre visto rispondere con un due di picche.

Tuttavia, secondo quanto riportato da Daniele Mari, ad oggi la posizione assunta dal club non è più quella di un muro. Gli uomini di mercato dell’Inter si espongono dicendo che la trattativa è quasi impossibile. Tale risposta lascia aperta una piccola porta a questa opportunità. Il punto di vista del club nella trattativa dunque non è più morale, ma economico. La trattativa molto probabilmente non si farà (almeno in questo mercato), per via della mancanza di risorse e la difficoltà nel mandare via Sanchez. Tuttavia la vera novità è che il nome di Icardi non è più un tabù in Viale della Liberazione a quanto pare.


© Consentita la sola riproduzione parziale citando e linkando la fonte.
Luca Arcangeli

Luca Arcangeli