Vai al contenuto

De Laurentiis non molla e vuole il Napoli al Mondiale per club: pronto il ricorso contro la Juve

L’eliminazione dalla Champions League per mano del Barcellona ha avuto per il Napoli il sapore della beffa. Oltre alla fine del cammino europeo, la squadra Campione d’Italia si è ritrovata anche esclusa dalla graduatoria per la partecipazione al Mondiale per Club, in programma dal 15 giugno al 13 luglio negli Stati Uniti. Competizione a cui parteciperà la Juventus, esclusa dalle coppe europee la scorsa stagione a causa di una penalizzazione dovuta al caso plusvalenze e la cui penalizzazione di 10 punti la retrocesse appena fuori la linea di qualificazione all’Europa.

Il presidente azzurro Aurelio De Laurentiis non ci sta e promette di voler procedere anche per vie legali sulla decisione della Fifa di ammettere alla prima edizione della rassegna mondiale dedicata alle squadre di club una squadra non qualificata in Europa.

Strade legali

aurelio-de-laurentiis-conferenza-stampa

Il patron napoletano, durante lo svolgimento del Business Football Summit andato in scena il 1 marzo a Londra, aveva anticipato un possibile ricorso contro l’ammissione della Juventus che, a sua detta, non avrebbe il diritto di disputare il Mondiale per Club poiché punita con la non qualificazione alle coppe europee di questa stagione. Fino al doppio confronto con il Barcellona, il Napoli avrebbe avuto la possibilità di staccare il pass per la nuova competizione; al club azzurro servivano 5 punti per agganciare la Vecchia Signora e fare proprio il biglietto per gli States. Battere il Barcellona e qualificarsi al turno successivo avrebbe significato per il club di AdL conquistare altri 3 punti, dove 2 vengono assegnati per la vittoria e 1 per essere arrivati alla fase successiva. L’ufficialità sarebbe stata annunciata in caso in cui il Napoli avesse ottenuto ulteriori due punti (una vittoria o un doppio pareggio ai quarti di finale).

Per replicare alle parole dell’imprenditore cinematografico, la Fifa si è prima espressa sottolineando come il cammino futuro in Europa del Napoli avrebbe dipeso sulle possibilità di qualificazione e poi, nei minuti successivi alla sconfitta di Barcellona, con un post pubblicato su X in cui il Presidente Gianni Infantino si complimentava con la Juventus per aver ottenuto il diritto di partecipare alla competizione mondiale dell’estate 2025. Come riportato dalle pagine de Il Mattino, il post avrebbe infastidito non poco il presidente del Napoli per tempistica e modalità. Da qui, l’intenzione di De Laurentiis di andare a fondo alla questione con i propri legali. La società pare essere realmente convinta di avere il diritto di entrare tra le 32 partecipanti al Mondiale per Club, avendo dalla propria parte il terzo posto nella graduatoria tra le squadre italiane dietro all’Inter, che ha ottenuto la partecipazione grazie alla finale di Champions League raggiunta la scorsa stagione e il raggiungimento degli ottavi di finale quest’anno e, come detto, la Juventus. Sempre stando alle parole del quotidiano campano, se il presidente De Laurentiis pare sicuro di volersi appellare emerge il problema a chi presentarlo. Fifa o a un tribunale sportivo? Non sono ancora giunte novità al riguardo ma si attendono le prossime mosse per una questione destinata a non finire tanto presto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Gianmarco Vella

Gianmarco Vella