Vai al contenuto

Deschamps: “Thuram e Mbappe possono giocare insieme”. Pavard usato laterale destro.

Thuram-Pavard Inter
CONDIVIDI:
Banner Libro

Thuram e Pavard.  Intervenuto nella conferenza post partita in occasione del match amichevole tra Francia e Lussemburgo, Deschamps ha rilasciato delle dichiarazioni anche riguardo i due interisti, attesi come grandi protagonisti con la Francia all’Europeo in Germania.

Il c.t. della Francia elogia le qualità di Thuram, riconoscendo il grande lavoro che svolge durante la partita e la sua intercambiabilità nei ruoli.

“Ci sono ancora alcune cose da sistemare ma Marcus viene da una grande stagione, non può già essere in perfetta forma. Con Mbappè è complementare e c’è grande affinità tra i due. Marcus ha tanta voglia ma l’essenziale è che tutte le zone siano occupate, questo ti permette di non dare punti di riferimento agli avversari ed essere più imprevedibili. È importante.”

Parole di elogio verso il centravanti interista che potrebbero portare a una staffetta con Olivier Giroud, ufficialmente all’ultimo torneo con la nazionale prima di volare negli Stati Uniti e approdare ai Los Angeles FC. Il centravanti ex Milan è sempre stato il titolare negli ultimi tornei giocati dalla Francia ma la grande stagione di Thuram e queste parole del tecnico potrebbero portare a un alternanza in attacco, affianco di Mbappè.

Deschamps ha parlato anche di Benjamin Pavard, altro pilastro della nazionale francese da anni, entrato a partita in corso nel ruolo di laterale destro.

“E’ entrato come laterale destro. Un segnale per l’Europeo? Mi sono adattato alla situazione di questa gara, anche se è una zona di campo che occupa anche all’Inter, pur giocando dentro al campo. Sa cosa vogliamo da lui. Se l’ho inserito è perché può stare in quella posizione”.

La Francia farà il suo esordio nel girone D contro l’Austria di Arnautovic, partita in programma lunedì 17 giugno.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Alessandro Guerra

Alessandro Guerra

Laureato in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, classe 98, il mio sogno è scrivere e commentare riguardo i miei principali interessi: politica italiana ed estera, cinema e musica (hip-hop su tutti) e ovviamente trattare di sport, in particolare di calcio e di Inter. Il giocatore che mi ha fatto innamorare dei colori nerazzurri è Adriano l'Imperatore.View Author posts