Vai al contenuto

Ecco perché la Serie A può avere 6 squadre in Champions League l’anno prossimo

La nuova Champions League aumenta il numero di squadre presenti, con la nostra Serie A che già può contare su 5 club partecipanti, ma può averne 6: ecco come è possibile.

L’anno prossimo ci sarà una rivoluzione in Champions League: aumento del numero di squadre partecipanti, da 32 a 36, un girone unico in cui le migliori classificate andranno direttamente agli ottavi di finale, e le altre ai playoff per accedere alla fase ad eliminazione diretta. Più squadre e più partite, e la Serie A, insieme alla Bundesliga, grazie ai risultati ottenuti nelle tre competizioni UEFA, potranno portare 5 squadre partecipanti in Champions League, ma possono essere 6 le italiane, ecco in che modo.

Sei squadre in Champions League, dipende tutto dall’Atalanta

Juan Musso Atalanta portiere

Come riportato da Eurosport, c’è uno scenario che consentirebbe di avere 6 squadre alla prossima Champions League. Per far si che questa possibilità diventi realtà, l’Atalanta dovrà vincere la finale d’Europa League contro il Bayer Leverkusen, che è ancora imbattuto in stagione, e poi non deve arrivare tra le prime 4 in campionato.

Scenario non impossibile, ma che potrebbe non verificarsi: infatti, la squadra allenata da Gasperini sta volando, ed è a 4 punti da Bologna e Juventus, rispettivamente al terzo e quarto posto a pari punti e le due squadre si affronteranno nella prossima giornata di Serie A. I bergamaschi hanno anche una partita in meno, quella contro la Fiorentina, ed è potenzialmente a -1. Nelle restanti due giornate di Serie A, l’Atalanta affronterà Lecce e Torino, due squadre ormai senza obiettivi.

Pertanto, nel caso di arrivo tra le prime quattro, e di vittoria nella finale contro il Leverkusen, saranno 5 le squadre italiane in Champions League, lasciando di fatto fuori una tra Roma e Lazio, rispettivamente al sesto e settimo posto in campionato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Emanuele Di Vitto

Emanuele Di Vitto