Vai al contenuto

Come si batte la Fiorentina? Ecco un punto debole che i nerazzurri dovrebbero sfruttare

Fiorentina-Inter è alle porte e i nerazzurri non possono sbagliare per non perdere terreno prezioso dalla Juventus. Al Franchi si prevede una sfida difficile contro una formazione che arriva dalla sconfitta in Supercoppa contro il Napoli: ecco quale potrebbe essere la chiave per dominare il match.

Dopo il sonoro 3-0 dei bianconeri contro il Sassuolo che li ha portati momentaneamente in testa alla classifica di Serie A, l’Inter (con una partita da recuperare contro l’Atalanta di Gasperini) non può permettersi nessun passo falso contro una Fiorentina che vuole difendere il proprio quarto posto. A giocare a favore del mister Simone Inzaghi e dei suoi uomini, potrebbe però esserci una statistica curiosa, che forse evidenzia una pecca della formazione di Italiano.

Fiorentina-Inter: ecco quale può essere la mossa vincente dei nerazzurri

Nelle ultime 8 sfide tra campionato e coppe in cui i toscani non hanno ottenuto i tre punti, di cui le due contro Milan e Lazio sono state decise da un calcio di rigore, per ben cinque volte uno dei colpi è stato assestato da un centrocampista. L’ultimo caso è la doppietta dell’azzurro Zerbin realizzata in semifinale di Supercoppa a Riad, mentre in Serie A basta ritornare all’ultima gara disputata dalla viola per trovare sul tabellino il nome di Sandi Lovric nel pareggio per 2-2 contro l’Udinese.

Per una squadra il cui dato dei gol subiti (21 in 20 giornate) è tra i 5 migliori del campionato questo dato è sicuramente interessante ed utile per le tattiche nerazzurre in vista della sfida di domenica. In questo senso non sarà sicuramente impreparata la formazione interista che non potrà contare sull’apporto di giocatori del calibro di Calhanoglu e Nicolò Barella, squalificati.

Le sorti della partita potrebbero dipendere proprio dagli inserimenti dei loro sostituti, dunque specialmente con Mkhitaryan e Frattesi chiamati a farsi sentire in zona gol per ampliare il proprio bottino realizzativo (2 i gol finora sia per l’armeno sia per l’ex neroverde).


© Consentita la sola riproduzione parziale citando e linkando la fonte.
Fabrizio Pettenati

Fabrizio Pettenati