Vai al contenuto

Per chi tifano i piloti di Formula 1: alla griglia di partenza anche un tifoso interista

Per chi tifano i piloti di Formula 1. Dopo il termine dei test appuntamento oggi alle ore 17:00 per le qualifiche ufficiali e sabato alle 16:00 per la gara, che straordinariamente non si correrà di domenica in osservanza del Ramadan. La stagione 2024/2025 parte con Max Verstappen grandissimo favorito dopo un ultimo campionato stellare in cui ha riscritto tutti i record e dominato su ogni circuito, dietro di lui le due Mercedes e la nostra rossa.

La curiosità di cui non tutti sono a conoscenza è che i piloti delle vetture più veloci al mondo sono spesso anche appassionati di calcio e tifosi di una squadra in particolare, magari legata alla città da cui provengono o della quale invece si sono innamorati in occasioni particolari. Tra i club più supportati nella griglia di partenza ce ne sono anche alcuni di Serie A, e i loro sostenitori potrebbero sorprendere.

F1 e calcio, piloti tifosi: Roma, Inter e Juventus sulla griglia di partenza

Il pilota Nico Hulkenberg con una maglia dell'Inter personalizzata a Monza 2017

Non stupisce che in casa Red Bull, scuderia vincitrice senza rivali dell’ultimo mondiale costruttori, si tifino rispettivamente PSV Eindhoven da parte dell’olandese Verstappen e Club America, invece, per il compagno messicano Checo Perez. Altri piloti legati alle proprie origini sono anche Mick Schumacher, come il padre tifoso del Colonia, e il sette volte iridato Lewis Hamilton, che passerà in Ferrari a partire dal 2025, tifoso dell’Arsenal.

Tra quelli che siedono al volante, poi, ce ne sono alcuni talmente appassionati di calcio da essere più che semplici tifosi. È il caso, ad esempio, del ferrarista Charles Leclerc, nato nel Principato e tifoso del Monaco, che spesso prima delle gare si riscalda proprio con un pallone tra i piedi, o del francese Pierre Gasly, tifoso del PSG e ospite proprio di Kylian Mbappè e compagni durante il primo match stagionale di Ligue 1. Tra i grandi sostenitori del calcio, poi, non possiamo dimenticare due piloti, entrambi spagnoli, che parteggiano per la stessa formazione: Carlos Sainz e Fernando Alonso, tifosissimi del Real Madrid, con il secondo che è addirittura socio onorario del club dal 2017.

Sulla griglia spazio anche ad alcuni team italiani: bianconeri Giovinazzi e Ricciardo, con l’australiano che ha raccontato di come Senna e proprio lo juventino Del Piero fossero i suoi idoli da bambino, ma gli “italiani” di adozione non sono finiti qua. L’ex Red Bull e Toro Rosso Dani Kvyat non ha mai nascosto la sua passione per il calcio, per l’Italia e in particolare per la Roma, di cui è diventato fan come lo era del capitano giallorosso Francesco Totti. L’ultimo straniero “adottato” da una squadra di Serie A è il tedesco della Haas Nico Hulkenberg, forse influenzato dalla tradizione tedesca interista, che ha addirittura sfoggiato una divisa nerazzurra personalizzata in occasione del Gran Premio di Monza nel 2017.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Fabrizio Pettenati

Fabrizio Pettenati