Vai al contenuto

Genoa-Inter, Inzaghi: “Non siamo contenti ma la classifica è ottima”

Inter Juve Inzaghi
CONDIVIDI:
Banner Libro

Finisce con un pareggio il match Genoa-Inter. I nerazzurri di Simone Inzaghi vanno in vantaggio con un gol al 42′ firmato Arnautovic che torna a segnare in Serie A dopo un periodo di difficoltà, ma vengono raggiunti con il pareggio di Dragusin nei minuti di recupero del primo tempo.

Discreta” è l’aggettivo con il quale viene definita la gara dell’Inter dal tecnico nerazzurro ai microfoni di DAZN dopo la partita.

Le parole di Simone Inzaghi

Simone Inzaghi l’aveva anticipato già nel prepartita, il Genoa di Gilardino è una squadra che sta bene sia fisicamente che mentalmente.  Quella di stasera è stata una partita fisica e all’Inter è fuoriuscita un po’ di stanchezza in un campo molto difficile.

Il rammarico, forse l’unico, di Inzaghi è quello di aver perso la nitidezza su palla inattiva, sulla quale non aveva mai preso gol, e aver subito la rete del pareggio. D’altro canto, ritiene che i nerazzurri abbiano fatto una discreta partita soprattutto nel primo tempo.

L’Inter si è presentata al Ferraris con la solita maturità ma ha trovato un avversario che ha dimostrato di avere grande qualità.

“Troppo riduttivo parlare delle assenze?”

Questa sera l’Inter non aveva a disposizione Cuadrado, che resterà fermo ai box per 3/4 mesi a causa della sua operazione al tendine, Federico Dimarco e il capitano Lautaro Martinez, eppure come ha sottolineato Simone Inzaghi, queste assenze non sono e non devono essere un alibi. La squadra ha dimostrato di essere forte e competitiva già contro il Lecce, anche se ha dovuto fare meno di questi giocatori.

L’allenatore nerazzurro conclude l’intervista affermando che la compattezza e la voglia dovranno aumentare nella seconda parte di stagione.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Marta Bonfiglio

Marta Bonfiglio