Vai al contenuto

In Spagna sono sicuri: occhi su Koundé

L’Inter è già al lavoro per completare la rosa in vista della prossima stagione. In Spagna accostano Jules Koundé, difensore del Barcellona, ai nerazzurri.

Simone Inzaghi ha chiesto ai suoi dirigenti di poter fare affidamento su una rosa più lunga di quella attuale il prossimo anno. Sarà infatti fondamentale dosare le forze nel corso della prossima annata che vedrà l’Inter impegnata su più fronti, incluso l’inedito Mondiale per Club al termine della regular season.

Gli uomini di mercato del club nerazzurro hanno già completato l’acquisto di due nuovi innesti, vale a dire Piotr Zielinski e Mehdi Taremi. Entrambi giungeranno a parametro zero. Gli arrivi in programma la prossima estate a Milano però non sono finiti qui, la dirigenza infatti sta lavorando sottotraccia su più fronti. Nella giornata di oggi il Mundo Deportivo ha scritto dell’interesse dell’Inter nei confronti di Jules Koundé, difensore del Barcellona.

Koundé probabilmente lascerà Barcellona

jules kounde barcellona

Secondo quanto riportato dal Mundo Deportivo, Jules Koundé è ormai prossimo a lasciare la Catalogna. La difficile situazione economica del Barcellona obbligherà il club a mettere a segno una cessione importante nel corso del calciomercato estivo. Il prescelto per partire sembrerebbe essere proprio Koundé, arrivato dal Siviglia a fronte di un esborso di 50 milioni di euro nell’estate 2022. Il francese non vorrebbe lasciare i blaugrana, ma probabilmente sarà forzato a farlo.

Il suo entourage si sarebbe mosso nel corso di queste settimane per proporre il difensore a diverse squadre europee. Nella lista dei club interessati sembrerebbe esserci anche l’Inter secondo quanto riportato dal quotidiano spagnolo, ma la concorrenza sarebbe serrata. Anche Chelsea, Manchester United, Newcastle e Paris Saint Germain sarebbero sulle tracce del giocatore.

Perfetto per la difesa di Inzaghi

Il ruolo naturale di Koundé è quello di difensore centrale. Nella sua carriera ha giocato perlopiù al centro di una difesa a quattro, ma negli ultimi anni al Barça è stato impiegato prevalentemente nel ruolo di terzino destro. Nel suo periodo in Catalogna ha quindi potuto migliorare le proprie abilità in fase di spinta e di impostazione, caratteristiche fondamentali per i braccetti della difesa a tre proposta da Simone Inzaghi. Il suo passato da roccioso centrale di difesa e il presente da terzino gli consentirebbero un ambientamento piuttosto rapido nel nuovo contesto di gioco. Il suo percorso ricorderebbe quello fatto da Pavard solamente un anno fa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Luca Arcangeli

Luca Arcangeli