Vai al contenuto

Infortunio in nazionale per De Vrij, ha lasciato il ritiro: ecco come sta

La pausa per le nazionali arriva per l’Inter forse nel momento più propizio. La squadra di Simone Inzaghi è reduce da un insolito, per la stagione strepitosa fatta segnare finora dai nerazzurri, periodo di appannaggio.

La sconfitta in Champions League contro l’Atletico Madrid è stata dimenticata solo a metà a causa del pareggio nell’ultima giornata di campionato con il Napoli, gara che ha fatto segnare anche la caduta del record difensivo dell’Inter, che vedeva la Beneamata non aver mai subito gol in campionato dal 75° minuto in poi. Alla Pinetina, sono ripresi nella mattinata di oggi i lavori per i pochi rimasti a disposizione di Simone Inzaghi dopo tre giorni di riposo. Se dall’infermeria stanno giungendo notizie confortanti, con il rientro di alcuni elementi già a partire dalla gara di Pasquetta contro l’Empoli a San Siro, dal ritiro delle varie nazionali giunge per l’Inter una brutta notizia.

Problemi dall’Olanda

inter-de-vrij-infortunio

Stefan de Vrij, impegnato con la nazionale olandese in vista delle doppie amichevoli contro Scozia e Germania, ha dovuto alzare bandiera bianca durante l’allenamento di oggi con gli Oranje. Il difensore classe 1991 dovrà lasciare anticipatamente il ritiro e tornerà a Milano nella giornata di venerdì dove sarà valutato dallo staff medico dell’Inter e inizierà il percorso di recupero per tornare a disposizione quanto prima di Simone Inzaghi in vista dello sprint finale per il titolo.

Le prime analisi effettuate nel quartier generale dell’Olanda ad Amsterdam parlano di un problema muscolare agli adduttori per il 33enne difensore dei tulipani e sarà importante capire se sarà a disposizione del tecnico piacentino che si ritroverebbe così a poter contare solo su tre difensori di ruolo come Bisseck, Pavard e Bastoni e sugli adattabili Darmian e Dimarco. Il tutto ancora ipotetico, perché prima bisognerà attendere il responso degli esami a cui de Vrij verrà sottoposto al rientro a Milano, sulle cui condizioni, in caso di esito positivo, bisognerà avere un occhio di riguardo considerato il pericolo maxisqualifica che pende sulla testa di Acerbi per i fatti noti di San Siro con Juan Jesus.

Al netto dell’infortunio occorso a de Vrij, Simone Inzaghi può comunque sorridere considerato i prossimi rientri degli infortunati. Se per Arnautovic e Cuadrado servirà ancora un pò di tempo prima di rivederli in campo (l’austriaco sta eseguendo fisioterapia nel programma di recupero dall’infortunio occorso a Bologna mentre il colombiano tornerà in gruppo tra una decina di giorni), un rientro importante è dato da Carlos Augusto, sostituito a inizio ripresa e fermo anch’egli ai box dalla gara con il Bologna. Il laterale brasiliano tornerà tra i convocati per la gara contro l’Empoli, in programma lunedì 1 aprile a San Siro e ha lavorato con i compagni presenti alla Pinetina alla ripresa degli allenamenti nella giornata di oggi. Anche Stefano Sensi tornerà a disposizione di Simone Inzaghi anche se le chances per un impiego, anche di pochi minuti, sembrano essere scarse.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Gianmarco Vella

Gianmarco Vella