Vai al contenuto

Inter a caccia del 6° successo consecutivo contro il Milan: le armi anti-Pioli di inzaghi

L’Inter di Simone Inzaghi va a caccia del sesto successo consecutivo nel derby contro il Milan: la partita che potrebbe consegnare lo scudetto ai nerazzurri.

I nerazzurri sono a un passo dal sogno scudetto e il trofeo nazionale potrebbe arrivare proprio nello scontro del derby che regala più di un motivo alla squadra di Simone Inzaghi di vincere. Innanzitutto la gara, come poco sopra detto, consegnerebbe il titolo all’Inter durante uno dei match più vissuti ed emozionanti della stagione. Inoltre, sarebbe un ottima rivincita sullo scudetto perso e regalato ai rossoneri lo scorso 2022. Ma soprattutto segnerebbe la storia dei derby meneghini poiché l’Inter vincerebbe il sesto consecutivo.

I segreti di Inzaghi degli ultimi 5 derby

Simone Inzaghi

Naturalmente per neutralizzare cinque volte consecutive i rossoneri, Simone Inzaghi ha studiato delle strategie che poi sono emerse durante le partite: in primo luogo c’è stata la cosiddetta “gabbia” su Leao. La difesa dell’Inter ha saputo controllare il portoghese in sfide tutt’altro che prevedibili. Un elemento fondamentale per Inzaghi è stato il lavoro di Matteo Darmian, sempre presente nelle cinque partite. Nelle prime due come esterno con Skriniar in difesa, e nelle successive tre come terzino con Dumfries sulla fascia. Nel derby di lunedì, a meno di sorprese, sarà la coppia Pavard-Darmian a presidiare la fascia destra, con il supporto di Barella per fermare l’avanzata di Hernandez.

La bravura dei nerazzurri è stata quella di limitare le incursioni del terzino rossonero francese senza concedere troppo spazio esercitando una forte pressione sulle fasce laterali. I ragazzi di Simone Inzaghi hanno circondato quelli di Stefano Pioli, penetrando sulle fasce, come fanno abitualmente con tutti gli avversari.

Ma l’Inter non ha inflitto danni al Milan solo con un gioco avvolgente, infatti un altro aspetto cruciale da considerare, una delle chiavi delle cinque vittorie nerazzurre nei derby è la capacità che ha l’Inter di colpire in contropiede. Esemplare è stato il gol di Thuram a settembre, un’azione fulminea e penetrante, sfruttando il fatto che i difensori centrali del Milan non hanno la stessa velocità degli attaccanti dell’Inter. Thuram e Lautaro sono estremamente pericolosi in contropiede, mentre Barella e Mkhitaryan possono inserirsi centralmente, e gli esterni possono sfruttare eventuali spazi lasciati da Hernandez e il capitano rossonero.

Non resta che vedere le mosse di Stefano Pioli per provare a fermare dopo cinque derby persi consecutivi l’ostacolo Simone Inzaghi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Marta Bonfiglio

Marta Bonfiglio