Vai al contenuto

Inter, Asllani giura fedelta ai nerazzurri: “Resto sicuramente”

carlos augusto frattesi asllani
CONDIVIDI:
Banner Libro

Inter parla Asllani. Prima la festa scudetto, adesso l’Europeo da titolare inamovibile della sua nazionale. Kristjan Asllani si prepara a settimane impegnative con la sua Albania in Germania, dove all’esordio della sua Albania al Campionato Europeo dovrà affrontare l’Italia tra le cui file militano diversi suoi compagni all’Inter. Tuttavia, il pensiero del giovane regista ex Empoli è sempre rivolto al club nerazzurro, da dove al momento non ha intenzione di muoversi, nemmeno per andare in prestito altrove per cercare di ottenere maggior minutaggio.

Giovane, umile e cuore nerazzurro

In attesa di scendere in campo a Dortmund il 15 giugno nella gara di apertura del Gruppo B di Euro 2024, a seguito dell’ottima prestazione delle Aquile contro l’Azerbaijan in cui è arrivata la seconda vittoria dopo il successo contro il Liechtenstein, Kristjan Asllani mantiene vivo il pensiero per il suo club di appartenenza che gli ha permesso di arrivare in una squadra top e dimostrare, seppur ancora col contagocce, il suo valore nello scacchiere di Simone Inzaghi: “Trionfare nel derby e vincere lo scudetto nella stessa notte, per un interista come me è speciale” ha dichiarato il centrocampista classe 2022 ai microfoni di Sportmediaset.Conquistare la seconda stella come abbiamo fatto, grazie a uno spogliatoio unito, tecnicamente straordinario e che mi ha fornito un supporto straordinario sin dall’anno scorso, è esaltante, il giusto premio. La Champions? Dobbiamo puntare ogni anno ad arrivare al top, l’Inter è un club che deve stare in alto”. L’esordio all’Europeo avverrà il prossimo 15 giugno contro la Nazionale di Spalletti, che mai come quest’anno presenterà un forte blocco Inter, ma Asllani è fiducioso della sua nazionale: “Sto bene, sono in forma – ha continuato il 22enne – non partiamo con i favori del pronostico in un girone come questo ma quelle poche possibilità che abbiamo sono frutto del lavoro fatto per guadagnarci la partecipazione. Metteremo anima e corpo contro l’Italia. Sono impaziente di giocare contro di loro.”

Asllani, arrivato all’Inter dall’Empoli, ha mostrato un grande potenziale e determinazione nel suo primo anno con i nerazzurri. La sua capacità di adattarsi rapidamente e di imparare dai veterani della squadra è stata fondamentale per il suo sviluppo. Il giovane regista è consapevole delle sfide che lo attendono, sia a livello di club che di nazionale, ma è pronto ad affrontarle con la stessa grinta e determinazione che lo hanno contraddistinto finora: “Voglio restare sicuramente all’Inter. Davanti a me ci sono calciatori fortissimi da cui posso e devo assolutamente imparare perché mi trovo in una delle migliori squadre del mondo.” Ora, con l’Europeo alle porte, Asllani è pronto a rappresentare la sua Albania con lo stesso spirito combattivo e, nonostante le difficoltà del girone, è determinato a dare il massimo e a sfidare ogni pronostico in un momento cruciale della sua carriera, diviso tra l’emozione di rappresentare il suo paese e la volontà di voler rimanere a Milano per continuare a crescere con la maglia dell’Inter. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Gianmarco Vella

Gianmarco Vella