Vai al contenuto

Inter-Atletico, Marotta: “Noi con esperienza e senso di appartenenza”

Inter-Atletico Madrid: ha appena parlato Beppe Marotta ai microfoni di Sky Sport a poco meno di mezz’ora dal fischio d’inizio del match. L’a.d. nerazzurro ha regalato parole di fiducia e orgoglio ad Inzaghi e ai suoi uomini, pronti a cominciare il loro cammino nella fase a eliminazione diretta della Champions League.

Questa sera l’Inter affronterà una vecchia conoscenza, il Cholo Diego Simeone, che in nerazzurro con la maglia numero 14 ha totalizzato in due stagioni 14 reti in 85 presenze, vincendo anche una Coppa UEFA. Ecco come si è espresso Marotta sul morale e sulle doti dei suoi giocatori.

Inter-Atletico, senti Marotta: “Non sono più così difensivi, sarà una bella partita”

Stando alle parole dell’a.d. dell’Inter, quello dei padroni di casa è “Un gruppo insieme da tanti anni, che ha affrontato un cammino pieno di difficoltà” ma che proprio grazie a questi ostacoli ha acquisito un importante valore. “Abbiamo ottenuto una con grandissima esperienza, che secondo me è il valore più grande insieme al senso di appartenenza al club” ha detto Marotta, sottolineando proprio come lo spirito che lega gli uomini nerazzurri potrebbe essere il valore aggiunto dell’Inter.

Alla domanda sugli avversari, invece, e su quello che maggiormente la capolista di Serie A deve temere dell’Atletico, Marotta risponde: “temo la loro grande qualità di palleggio, una dote in controtendenza con gli ultimi anni in cui sono sempre stati difensivi”. L’aggressività nella metà campo avversaria dei Colchoneros, infatti, potrebbe essere un elemento in grado di mettere in difficoltà i nerazzurri, insieme ovviamente alla classe dei giocatori. Proprio sui calciatori dell’Atletico si è soffermato Marotta, ammettendo che “Hanno esterni di qualità, saranno sicuramente degli aspetti importanti e per questo sarà una bella partita”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Fabrizio Pettenati

Fabrizio Pettenati