Vai al contenuto

Inter-Bologna: coppia inedita in attacco

Manca poco alla sfida di Coppa Italia contro il Bologna di Thiago Motta, squadra rivelazione di questa prima parte di campionato, capace di rimontare un doppio svantaggio contro i nerazzurri a San Siro nella sfida di serie A, e Inzaghi deve fare delle scelte, tenendo conto della situazioni infortuni e recuperi e la necessità di far rifiatare qualche titolarissimo.

Ecco allora che l’attacco è sulle spalle di Marko Arnautovic, che deve riscattare se stesso dopo una serie di prestazioni non sufficienti (e chissà che a stimolarlo non possa essere la sfida contro i suoi ex compagni), al quale, si vocifera in queste ore, il tecnico piacentino affiancherebbe Klaassen. Una coppia d’attacco inedita.

La ThuLa a riposo, scatta l’ora di Arnautovic

Per la sfida di mercoledì sera, Inzaghi vorrebbe far riposare sia Lautaro che Thuram, ma non avendo Alexis Sanchez a disposizione per un problema muscolare (dovrebbe tornare per la sfida contro il Lecce), Inzaghi si affida all’ex Bologna, su cui punteranno tutti i riflettori per la necessità di rispondere positivamente a quest’ennesima chance e, come riporta Tuttosport, gli verrà affiancata un’altra pedina che finora è rimasta nell’ombra, Davy Klaassen.

Il centrocampista ex Ajax, arrivato nelle ultimissime ore di mercato, è stata impiegata molto poco fino ad adesso ma il mister potrebbe sfruttare la sua versatilità nella sfida contro i rossoblù per dargli maggiore spazio. Non volendosi privare di Mkhitaryan a centrocampo, Klaassen potrebbe essere impiegato come trequartista dietro all’unica punta, in una sorta di 3-5-1-1 (ruolo in cui si sente più a suo agio e nel quale ha collezionato 119 reti in 460 tra club e nazionale) oppure essere avanzato di qualche metro e diventare attaccante aggiunto in una zona del campo in cui Inzaghi si sente a corto di uomini, ora che Sanchez è fermo ai box.

Un aiuto dal mercato?

Inzaghi è preoccupato che, senza la ThuLa a trainare l’Inter, non ci siano uomini a sufficienza in rosa per poterli sostituire e potrebbe chiedere alla società di valutare possibili occasioni nel mercato invernale. Il primo punto verrà fatto dopo la Supercoppa, a meno che non ci siano motivi che costringano l’Inter a intervenire prima, ma molto dipenderà comunque da cosa succederà nel mese di gennaio.


© Consentita la sola riproduzione parziale citando e linkando la fonte.
Alessia Lazzaroni

Alessia Lazzaroni