Vai al contenuto

Inter, Buchanan scalpita: il suo momento arriverà dopo lo scudetto?

Buchanan ha avuto pochissimo spazio da quando è arrivato in Italia per mettersi in mostra. L’esterno canadese ha collezionato solo 3 presenze da subentrato, ma Inzaghi potrebbe decidere di schierarlo a scudetto raggiunto.

Tajon Buchanan è arrivato a Milano a gennaio ed è stato l’unica operazione dell’Inter nella finestra invernale del mercato. Nonostante ciò, l’esterno canadese cresciuto nel Club Brugge ha visto il campo davvero poche volte: per lui solamente 3 presenze con la maglia dell’Inter, tutte da subentrato. Il talento del venticinquenne deve ancora sbocciare ma chi è vicino al giocatore può testimoniare quanto il ragazzo stia lavorando per accelerare il suo periodo di ambientamento e concedersi qualche minuto in più in campo. Inzaghi potrebbe decidere di farlo giocare una volta che la matematica avrà consegnato lo scudetto all’Inter, premiando così l’impegno dell’esterno ne suoi primi mesi interisti.

Buchanan scalpita: in campo a scudetto conquistato?

Tajon Buchanan è stato acquistato a gennaio dall’Inter per circa 7 milioni di euro più bonus dal Bruges ed ha collezionato solamente 33 minuti in campo (13 contro la Salernitana, 14 contro il Lecce e 6 nel big match contro il Napoli): lo scrive Tuttosport nell’edizione quotidiana. Il talento canadese per ora è solo un fantasma nello scacchiere dell’Inter che sin dall’inizio aveva considerato l’esterno più una risorsa per l’Inter del futuro che per quella del presente (nonostante il suo acquisto fosse stato accelerato dall’infortunio di Cuadrado).

Le cose potrebbero cambiare proprio in questi ultimi mesi, con Inzaghi che potrebbe premiare l’impegno e il lavoro di Buchanan per accelerare i tempi di adattamento. Con l’Inter ufficialmente campione d’Italia, sarà più semplice per il tecnico piacentino gettare il canadese nella mischia nerazzurra per gli ultimi match della stagione in modo tale da ricompensare la sua abnegazione, accontentare la società che su di lui ha investito accelerando i tempi per portarlo in Italia e soprattutto per valutarne il reale potenziale in vista della prossima stagione, che si preannuncia già ricca di impegni e per questo sarà doveroso che ognuno contribuisca al meglio delle proprie capacità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Alessia Lazzaroni

Alessia Lazzaroni