Vai al contenuto

Inter-Cagliari, anno 2020-2021: un gol di Darmian diede slancio al sogno scudetto

Si avvicina la sfida tra Inter e Cagliari: troviamo un precedente difficile da dimenticare

Manca sempre meno al termine della stagione e l’Inter di Simone Inzaghi, che viaggia dritta verso lo scudetto della seconda stella, è costretta a fare i conti con i Cagliari di Claudio Ranieri, pienamente coinvolto nella lotta per non retrocedere e a caccia di punti importanti per raggiungere quota 40 punti.

Nel corso della storia la sfida contro i sardi è sempre stata molto emozionante. L’ultima gara significativa, vinta dall’Inter contro il Cagliari, risale proprio a 3 anni fa, l’anno dello scudetto vinto da Antonio Conte. La situazione era clamorosamente simile a quella di oggi: esattamente come in questo periodo, l’Inter si avviava a vincere il tricolore dopo 11 anni di astinenze. La squadra era diversa da quella di adesso ma le sensazioni sono veramente simili. La percezione complessiva è  che dalla gara contro i rossoblu, in programma domenica alle 20:45, passi una fetta fondamentale di scudetto.

Attualmente solo 8 punti separano i nerazzurri dallo scudetto della seconda stella e, qualora arrivasse una vittoria contro i Cagliari, i nerazzurri potrebbero togliersi lo sfizio di provare a vincere matematicamente lo scudetto proprio il giorno del derby contro il Milan.

Inter- Cagliari 2020-2021: quando un gol di Darmian valse il tricolore

Siamo nell’aprile del 2021 e la situazione in campionato sembra compromessa: l’Inter, guidata dal carismatico Antonio Conte, viaggia spedita verso lo scudetto. Per avvicinarsi sempre di più al suo obiettivo deve battere il Cagliari per riportarsi a +11 sul Milan secondo in classifica.

I sardi sono in grossa crisi di risultati e per continuare a sperare nel sogno salvezza sono obbligati a fare punti. La gara è intensa e ricca di emozioni. Come prevedibile, l’Inter aggredisce e prova a mettere la gara nei giusti binari ma si trovano difronte un Vicario semplicemente monumentale.

La coppia LautaroLukaku, detta LuLa dai tifosi, cerca di stroncare la resistenza dei sardi ma non riescono a sbloccare il risultato. Ci prova anche Eriksen dalla lunga distanza ma il risultato è sempre lo stesso: l’Inter non riesce a segnare.

Nel secondo tempo il copione non cambia di una virgola ma la porta sembra veramente stregata. Solo un colpo di classe o una giocata improvvisa può permettere ai nerazzurri di passare in vantaggio.

Tutto cambia al minuto 77 quando, imbeccato da un cross rasoterra di Hakimi, Matteo Darmian, ovvero l’uomo che non ti aspetti, brucia la difesa del Cagliari e da pochi passi insacca sotto la traversa, consentendo all’Inter si sbloccare il risultato a poco meno di un quarto d’ora dal fischio finale.

Conte esplode di gioia così come tutti i tifosi interisti, obbligati a guardare la partita da casa a causa dell’emergenza Covid. Nei minuti finali i nerazzurri riescono a tenere il gol di scarto e portano a casa 3 punti pesanti come un macigno. Il destino vorrà che poche settimane dopo lo stesso Darmian metterà a segno un altro gol decisivo nella sfida casalinga contro il Verona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Simone Ambroso

Simone Ambroso