Vai al contenuto

Inter-Empoli, la partita del testa-coda sui gol segnati

Inter-Empoli, partita del testa-coda sui gol segnati. Da una parte il miglior attacco del campionato, con i suoi 71 gol realizzati, dall’altra il peggiore, con appena 22 gol messi a segno.

La sfida tra Inter e Empoli è anche quella tra due formazioni completamente diverse in quanto ad occasioni create e poi tramute in gol.

All’andata non la decise un attaccante

dimarco empoli inter

L’Inter, quest’anno, ha abituato i propri tifosi a partite condite da diversi gol e, molte di queste, sono state decise dagli uomini d’attacco. Detto che Lautaro Martinez è il terminale offensivo per eccellenza di questa squadra, sono stati tanti gli uomini di Simone Inzaghi a dare il proprio contributo in zona gol. Uno di questi è proprio il giocatore che ha deciso la partita d’andata al Castellani di Empoli, ovvero Federico Dimarco, autore di un gol di pregevolissima fattura sugli sviluppi di un calcio d’angolo. In quell’occasione le trame offensive dei nerazzurri sono state molteplici ma, a più riprese, si sono scontrate contro il muro difensivo alzato dai toscani.

La ThuLa alla ricerca del gol

Per risalire a quando si è visto uno dei due attaccanti titolari dell’Inter sul tabellino dei marcatori, bisogna andare alla gara interna contro l’Atalanta del 28 febbraio scorso. In quell’occasione fu Lautaro Martinez ad andare in gol con un gran sinistro da fuori area. Da allora, gli uomini di Inzaghi, hanno saputo sopperire al loro periodo di fermo attraverso le reti messe a segno da diversi giocatori, nello specifico Bisseck, Asslani, Sanchez, Darmian e Dimarco. Più di un mese di astinenza al gol che tutti i tifosi nerazzurri sperano possa interrompersi proprio nella sfida di Lunedì sera contro l’Empoli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Mirko Patera

Mirko Patera