Vai al contenuto

Inter, si cerca un esterno destro. Il sogno è Buchanan ma c’è un’alternativa

L’Inter perderà Juan Cuadrado per un lungo periodo, almeno tre mesi, e deve quindi pensare ad agire sul mercato. La situazione sulla fascia destra interista è tutta in divenire, con una possibile rivoluzione dato il complicato rinnovo di Dumfries e le possibilità di monetizzare da una sua cessione in estate, passando per Cuadrado che molto probabilmente abbandonerà a fine stagione. Con queste prospettive diventa ancora più importante non sbagliare l’investimento, dato che non sarà solo un accorgimento per pochi mesi, ma rischia di diventare la prima scelta sulla fascia destra per la prossima stagione.

Mercato a gennaio

Del possibile colpo di mercato, parla la Gazzetta dello Sport in questi termini:

“L’Inter tutta — Marotta, Ausilio, Inzaghi — si siederà attorno a un tavolo prima e dopo la sfida dell’Olimpico di domani con una certezza e mezza. Il club farà mercato a gennaio, cosa inizialmente non prevista, e lo farà a destra, sulla fascia dove Cuadrado ha alzato bandiera bianca per 3-4 mesi. Dopo l’operazione al tendine d’Achille che aspetta Juan in Finlandia tra martedì e mercoledì, l’Inter rivedrà in campo il colombiano solo a fine stagione. Durante questa lunga assenza la casella verrà riempita da un nuovo innesto nello stesso ruolo”.

“La decisione definitiva dipenderà anche dalla possibilità di poter spendere qualche euro o dall’eventuale obbligo di accontentarsi di un prestito secco: l’ultima parola, ovviamente, cadrà dalla Cina. In ogni caso, l’esplorazione a largo spettro è partita e continuerà nei prossimi giorni. Nessuna decisione presa, ma è di nuovo in primo piano la candidatura di un vecchio pallino dei dirigenti nerazzurri: Thomas Meunier, 32enne belga grande amico di Lukaku, che al Borussia Dortmund recentemente ha faticato anche per un lungo infortunio. Tornato da poco in campo, ha messo insieme appena due presenze in Bundesliga. Col contratto in scadenza a fine stagione, potrebbe pure liberarsi subito, con poco. E come ha sperimentato il Milan in Champions, davanti al Meunier a Dortmund ormai c’è il norvegese Julian Ryerson”.

Colpo alla Gosens?

La mossa preferita che hanno in mente i dirigenti nerazzurri potrebbe ricordare l’acquisto lampo e un pò a sorpresa di Robin Gosens due anni fa dall’Atlalanta. L’esterno destro tedesco era stato individuato come sostituto naturale di Perisic, ruolo che alla fine ha ricoperto Federico Di Marco con ottimi risultati. L’intento della dirigenza potrebbe essere simile, fornire ad Inzaghi un giocatore che possa far rifiatare Dumfries e che possa però essere promosso a titolare l’anno prossimo. Il nome da tempo sul taccuino della dirigenza nerazzurra è quello di Tajon Buchanan, esterno canadese del Bruges.

“Il realismo interista non cancella, però, un sogno: il preferito per quel ruolo era ed è Tajon Buchanan, 23enne canadese esterno del Bruges, potenziale crack. Ha il contratto in scadenza a giugno 2025, portarlo a Milano ricorderebbe l’operazione Gosens di un paio di anni fa. La concorrenza qui è grande e l’affare sarebbe molto più oneroso (sopra i 15 milioni), a meno che non si riesca a trovare una formula per posticipare il pagamento. La dirigenza farà presente alla proprietà che questa sarebbe la scelta più futuribile e saggia, anche in vista di un restyling sulla fascia”, aggiunge Gazzetta.


© Consentita la sola riproduzione parziale citando e linkando la fonte.
Alessandro Guerra

Alessandro Guerra

Laureato in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, classe 98, il mio sogno è scrivere e commentare riguardo i miei principali interessi: politica italiana ed estera, cinema e musica (hip-hop su tutti) e ovviamente trattare di sport, in particolare di calcio e di Inter. Il giocatore che mi ha fatto innamorare dei colori nerazzurri è Adriano l'Imperatore.View Author posts