Vai al contenuto

Inter, fatta per la cessione di Agoumé al Siviglia: le cifre del trasferimento

agoumé inter siviglia
CONDIVIDI:
Banner Libro

Agoumé Siviglia. L’Inter lavora per sfoltire la sua rosa, soprattutto in un reparto molto folto e pieno di qualità come il centrocampo. Il primo ad essere ceduto sarà con tutta probabilità Lucien Agoumé, con il Siviglia pronto ad accoglierlo. Si tratta di un altro prestito per il giovane centrocampista francese, che in maglia nerazzurra non ha mai trovato tanto spazio, soprattutto in questa stagione considerando il livello dei suoi colleghi di reparto. Ecco nel dettaglio cifre e modalità del trasferimento.

Agoumé al Siviglia in prestito con diritto di riscatto

Secondo quanto riportato da FcInter1908, il centrocampista classe 2002 si trasferirà in Spagna con la formula del prestito con diritto di riscatto. Quindi l’Inter rimane proprietaria del cartellino di Agoumé, con il rischio che il giocatore possa ritornare a Milano al termine della stagione. La cifra fissata per il riscatto è di 8 milioni di euro, ma comunque il club nerazzurro mantiene un’opzione per ricomprare il francese in futuro.

Inoltre, come scrive Calciomercato.com, il giocatore oggi prenderà un aereo per arrivare a Siviglia, e mettersi il prima possibile a disposizione del tecnico Quique Sánchez Flores, cercando di aiutare una squadra in grandissima difficoltà. Gli andalusi, che nella scorsa stagione hanno vinto l’Europa League in finale contro la Roma, sono usciti dal girone di Champions League arrivando ultimi, e si trovano al 16esimo posto in Liga, con appena un punto di vantaggio sulla zona retrocessione. Una situazione decisamente difficile per il club spagnolo, che rischia seriamente la retrocessione, e nel caso dovesse verificarsi questa ipotesi, il riscatto del giovane Agoumé sarebbe da escludere.

Sul giocatore, c’è stato anche il forte interesse del Marsiglia allenato da Rino Gattuso, ma Agoumé ha preferito andare in Spagna per il resto della stagione.

Oltre al francese, l’Inter è pronta a cedere anche Stefano Sensi, ma per lui la situazione è decisamente più indefinita e ci vorranno altri giorni per delineare il suo futuro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Emanuele Di Vitto

Emanuele Di Vitto