Vai al contenuto

Inter, intervento horror di Sanchez su Asllani in Albania-Cile – VIDEO

L’intervento horror di Sanchez su Asllani. È tempo di sosta nazionali, con moltissimi nerazzurri che hanno preso il volo da Milano per vestire la maglia delle rispettive nazionalità di appartenenza. Tra questi anche Alexis Sanchez e Kristjan Asllani, che al Tardini di Parma ieri sera si sono sfidati in un’amichevole tra Albania e Cile.

Un’amichevole poco amichevole per il cileno, che si è reso protagonista di un intervento duro e molto pericoloso sul compagno di squadra nerazzurro a cui sono seguiti poi attimi di tensione che il cileno ha sedato all’intervallo con un gesto di pace verso il giovane centrocampista albanese che ritroverà tra pochi giorni ad Appiano Gentile a preparare la sfida di Pasquetta contro l’Empoli.

 Albania-Cile: un’amichevole tutt’altro che amichevole per Sanchez

Asllani Sanchez amichevole

Ore 20:45, stadio Tadini di Parma. Si gioca Albania-Cile, un’amichevole nella quale Sanchez e Asllani sono partiti dal primo minuto, a differenza di quanto avviene all’Inter nella maggior parte delle gare. Ciò che ci si aspetta è una gara tranquilla, senza rischi e affondi, ma intorno alla mezz’ora di gioco, il cileno colpisce con i tacchetti la caviglia destra del centrocampista classe 2002 in un  intervento molto duro. Cartellino giallo per Sanchez.

Asllani urla dal dolore, e i nerazzurri al Tardini si preoccupano, ma dopo qualche minuto si riprende chiedendo al collega nerazzurro il perché di un tale intervento; i due poi fanno pace all’intervallo, quando si scambiano le maglie e Sanchez che rinnova le sue scuse al compagno dopo che, immediatamente dopo il fallo, gli si era avvicinato per constatare le condizioni dell’albanese.

Asllani resta comunque in campo fino al triplice fischio, mentre Sanchez esce all’82’ per far spazio all’autore del secondo gol della formazione sudamericana. Al termine della gara, il Cile ha la meglio con un risultato netto per 3-0: sblocca il match l’ex Napoli Eduardo Vargas, poi vanno a segno Bolados e Davila.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Alessia Lazzaroni

Alessia Lazzaroni