Vai al contenuto

Inter-Juventus: parata di vip allo stadio

Il momento è giunto. Questa sera avrà luogo, per la 251esima volta nella storia, la partita più importante del calcio italiano: Inter contro Juventus, una sfida infinita.

Il calcio d’inizio, previsto per le 20:45 a San Siro, metterà di fronte le prime due della classe: al momento in classifica l’Inter, a  54 punti, è davanti ai bianconeri di un punto, seppur questi ultimi abbiano giocato una partita in più a causa del torneo per la Supercoppa italiana disputato a Riyadh che ha tenuto impegnato l’Inter qualche settimana fa.

Come sempre succede per le grandi sfide, lo stadio ha risposto presente: ci saranno circa 76.000 persone sugli spalti del Meazza tra cui alcuni spettatori illustri. Per Marcus Thuram e Tim Weah la sfida sarà un po’ più speciale vista la presenza dei rispettivi padri Lilian e George . Le due leggende, tra l’altro, furono compagni di squadra ai tempi del Monaco prima di approdare al Parma per il francese e al Milan per il liberiano. Oltre a loro è prevista la presenza di personaggi politici come Ignazio La Russa, presidente del Senato e noto sostenitore nerazzurro, oltre a Giancarlo Giorgetti, ministro dell’Economia e Edi Rama, primo ministro albanese.

inter juventus

La partita verrà trasmessa in 180 paesi del mondo da 62 broadcasters diversi. I tifosi bianconeri al Meazza saranno circa 4.000. L’incasso guadagnato dalla partita, secondo le prime stime, si aggira intorno ai 6 milioni di euro. Questa cifra andrebbe a mettere la partita di stasera sul podio delle partite più redditizie di sempre, dietro al Derby d’Italia 2019 (6,6 milioni di euro) e il Derby di Milano di inizio stagione (6,2 milioni di euro).

Come sempre nelle grandi occasioni, la Curva Nord ha realizzato una coreografia che riempirà tutto l’anello verde, mentre, nel prepartita, Qatar Airways, nuovo sponsor dell’Inter, distribuirà sciarpe nerazzurro all’ingresso dello stadio.

Il tempo passa e il fischio d’inizio si avvicina: chi riuscirà a vincere il Derby d’Italia e dare un forte segnale a tutta la Serie A?


© Consentita la sola riproduzione parziale citando e linkando la fonte.
Andrea Tagliabue

Andrea Tagliabue

Sono Andrea, ho 24 anni e sono tifoso dell'Inter sin dalla nascita. La passione per il giornalismo sportivo è nata quando ero piccolo e da quando ho 15 anni sogno di lavorare nel settore sportivo. Sono un assiduo consumatore di tutto ciò che è calcio e non disdegno un'occhiata agli sport americani (basket, football, baseball, hockey su ghiaccio) e gli sport motoristici.View Author posts