Vai al contenuto

Inter-Lazio, il tabù dei biancocelesti che dura da anni: i nerazzurri ne possono approfittare

Una statistica indica un trend negativo del club biancoceleste: la Lazio, nel San Siro interista, alla ricerca di punti per l’Europa e per sfatare un tabù.

Questa domenica, 19 maggio, arriverà la tanto attesa premiazione ufficiale con il trofeo della Serie A che sarà alzato dal capitano nerazzurro Lautaro Martinez. Al termine di Inter-Lazio, infatti, i nerazzurri saranno ufficialmente premiati come Campioni d’Italia, dopo la matematica vittoria del ventesimo Scudetto e della seconda stella avvenuta nel Derby di Milano dello scorso 22 aprile.

Nella giornata che sancirà la chiusura dei festeggiamenti – ormai in corso da un mese – nerazzurri, la Lazio vuole sfatare un tabù delle ultime giornate di campionato, che è indicato da un trend degli ultimi anni. Ecco quale.

Ultima trasferta: il tabù fatale per la Lazio

Il Meazza nerazzurro ospiterà la Lazio di Tudor che è alla ricerca di punti importanti per poter confermare la propria partecipazione alle competizioni europee. Al momento i biancocelesti sono a 59 punti, nella settima posizione in classifica valida per la qualificazione alla Conference League – ma ad un punto di distanza della Roma e dell’Europa League (mentre il quinto posto valido per la Champions dista quattro punti).

Ma non solo per la classifica. La parte biancoceleste della Capitale vorrebbe sfatare un tabù e invertire un trend negativo che va avanti da anni. Secondo una statistica delle ultime stagioni calcistiche, la Lazio non ha più ottenuto due vittorie consecutive nell’ultima partita in trasferta del campionato.

I due successi consecutivi dell’ultima gara fuori casa mancano dal 2016. In quella stagione, la Lazio vinse per 3 a 1 sul Carpi – dopo che l’anno prima, nell’ultima trasferta del campionato, aveva trionfato per 4 a 2 a Napoli. Per i capitolini, una vittoria domenica 19 maggio, oltre che a dare punti importanti, porrebbe fine a questo trend negativo (vista la vittoria nel giugno 2023 in casa dell’Empoli).

Una statistica che non fa ben sperare i tifosi laziali, ma che sorride di più ai rivali di giornata: l’Inter prepara la sua festa ufficiale con la consegna della coppa del ventesimo tricolore e della seconda stella. Dopo la premiazione, San Siro sarà teatro di un concerto celebrativo con vari ospiti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Samuele Amato

Samuele Amato

Classe '97, follemente addicted ai colori nerazzurri, alla musica e alla filosofia.View Author posts