Vai al contenuto

Inter-Lazio, Tudor: “Servirà una gara perfetta contro questa Inter”

Igor Tudor conferenza stampa lazio
CONDIVIDI:
Banner Libro

L’avvicinamento all’ultima gara in casa a San Siro di questa stagione inizia con le parole del tecnico laziale Tudor in conferenza.

La vigilia di Inter-Lazio si apre con le parole del tecnico laziale, Igor Tudor. Se per l’Inter questa sfida coincide con l’ultimo saluto stagionale al proprio pubblico e alla cerimonia di consegna della coppa scudetto, per la Lazio la trasferta di Milano è una tappa fondamentale per continuare a rincorrere il posto in Europa League, mentre sembra ormai tagliata fuori per una rincorsa Champions.

Tudor, in apertura di conferenza, riconosce i meriti dell’Inter di Simone Inzaghi ammettendo come i nerazzurri siano stati la squadra più forte.

“L’Inter è stata la squadra più forte durante tutta la stagione, stanno facendo un grande lavoro sul campo e anche come programmazione sono molto avanti”.

Per quanto riguarda la presenza o meno di Luis Alberto, cervello del centrocampo laziale ma coinvolto in frizioni con il presidente Lotito, il tecnico della Lazio ha confermato che lo spagnolo sarà della partita.

“Ha passato una normale settimana di lavoro e dunque sarà convocato. I bilanci e i giudizi sulla stagione li facciamo alla fine, lì tracceremo una riga e vedremo dove siamo arrivati”.

Riguardo il reparto portieri, Tudor chiarisce come nella squadra ci siano gerarchie chiare e precise con Provedel che è il numero uno, nonostante Mandas lo abbia sostituito alla grande.

“In porta c’è una gerarchia chiara dove Provedel è il titolare e domani partirà lui. Mandas ha fatto molto bene in queste settimane ma domani torna Provedel in porta”.

L’alternanza tra portieri è una situazione insolita ma sempre più presente nel calcio moderno, con molti allenatori che preferiscono avere due portieri diversi per le diverse competizioni.

In caso di qualificazione alle coppe europee, anche la Lazio potrebbe optare per questa soluzione la prossima stagione vista la sicurezza mostrata da Mandas.

A domanda sulla condizione fisica di Gila e Guendouzi, Tudor ha risposto così:

“Stanno bene entrambi, Matteo ha avuto questa bellissima cosa che è diventato papà e si è allenato poco in settimana. Cerchiamo oggi di fare le scelte giuste e domani fare le cose per bene in campo, avremo bisogno di 16 giocatori pronti a lasciare l’anima in campo per tornare a casa con i tre punti.

Pellegrini? Domani gioca, gioca anche Rovella. Vi ho dato due nomi così, altri non ne dò.”

Lato Inter invece non è prevista, come spesso accaduto questa stagione, la conferenza di Simone Inzaghi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Alessandro Guerra

Alessandro Guerra

Laureato in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, classe 98, il mio sogno è scrivere e commentare riguardo i miei principali interessi: politica italiana ed estera, cinema e musica (hip-hop su tutti) e ovviamente trattare di sport, in particolare di calcio e di Inter. Il giocatore che mi ha fatto innamorare dei colori nerazzurri è Adriano l'Imperatore.View Author posts