Vai al contenuto

L’Inter non molla Rozzano, lo conferma il gruppo Brioschi in una nota

L’Inter non molla Rozzano. Il futuro di San Siro è in bilico e così anche le ipotesi che a Rozzano e San Donato possano sorgere i prossimi stadi di proprietà di Inter e Milan. Mentre si aspettano novità sull’eventuale possibilità di ristrutturare il Meazza, la società nerazzurra non molla l’ipotesi di trovare casa nella periferia milanese.

Le ultime novità emergono da Calcio e Finanza, che ha potuto consultare il bilancio al 31 dicembre 2023 del gruppo Brioschi, ramo d’investimenti nel panorama immobiliare del gruppo Bastogi, società della famiglia Cabassi, proprietaria dell’area di interesse dell’Inter.

Una nota del gruppo Brioschi conferma il futuro dell’Inter a Rozzano

nuovo stadio Inter dall'alto

Nel documento analizzato da Calcio e Finanza spunta un passaggio sulla società nerazzurra in merito al diritto di esclusiva fino al 30 aprile 2024 che vantano sull’area di Rozzano: “Con riferimento al settore sud del comparto, per il quale nel marzo 2024 è stata pubblicata la variante urbanistica al PGT, in conformità agli accordi in essere, continueranno le verifiche di FC Internazionale Milano S.p.A., in merito alla fattibilità di realizzare uno stadio e alcune funzioni accessorie all’interno dell’area.”

Nonostante un miglioramento del generale contesto macroeconomico con un’inflazione in diminuzione e il venir meno della crisi energetica, permane una generale situazione di incertezza riconducibile al deterioramento delle prospettive economiche nazionali ed internazionali. Ciò trova fondamento in un indebolimento della domanda come conseguenza delle politiche monetarie ancora restrittive , del peggioramento della fiducia dei consumatori e delle imprese, nonché degli elevati rischi di natura geo-politica” così prosegue il documento nella sezione in merito alla prevedibile evoluzione della gestione dell’area.

In ultima istanza, si parla del comparto immobiliare in merito al quale si scrive che “proseguiranno le attività finalizzate alla realizzazione dei progetti immobiliari. A Milanofiori Nord proseguiranno le attività propedeutiche al completamento dello sviluppo dei 14mila mq residui, mentre per l’area di Milanofiori Sud, con riferimento al settore nord del comparto, proseguirà l’iter di approvazione del Piano Integrato d’Intervento adottato il 21 febbraio 2024″.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Alessia Lazzaroni

Alessia Lazzaroni