Vai al contenuto

Inter, nonostante i ricavi non cambia il modo di agire sul mercato

In casa Inter la volontà in vista del mercato è chiara, trattenere tutti i titolari. Prima di comprare però nuovi innesti, bisognerà fare cessioni.

 

L’Inter dopo una stagione stellare (e stellata) non è certo sazia di vittorie e sta iniziando a pensare alla prossima stagione, con l’obiettivo di rinforzarla per essere competitiva su tutti i confronti, che il prossimo anno saranno diversi. Lo scopo con cui agire sul mercato è quello di migliorare una rosa che quest’anno a tutti è sembrata già quasi perfetta senza però rinunciare agli uomini chiave della rosa, e sarà un compito tutt’altro che semplice per gli uomini di mercato di Viale della Liberazione.

Le regole del mercato nerazzurro: vietato spendere più di quanto si guadagna

Ausilio e Marotta

Lo scrive questa mattina La Gazzetta dello Sport senza mezzi termini: “la regola ferrea in casa Inter non cambierà nemmeno ora che la squadra ha raggiunto le stelle: il mercato è rigorosamente a saldo zero, vietato spendere più di quanto si incassa”. A questo punto anche il desiderio di Inzaghi di poter avere in rosa un quinto attaccante potrebbe scontrarsi con una dura realtà, che in Viale della Liberazione è diventato il modus operandi sul mercato da ormai diverso tempo. Quest’anno poi, a complicare le cose sul mercato ma a compiacere i tifosi dell’Inter che non vedranno nessun big nella lista dei sacrificabili, si aggiunge il fatto che il club vorrebbe trattenere a Milano tutti gli uomini della seconda stella.

Tra gli incedibili, non compare Denzel Dumfries: il rinnovo dell’olandese sembra ormai in alto mare e senza un accordo entro la fine della stagione, per evitare un nuovo caso Skriniar, la società potrebbe decidere di piazzarlo sul mercato per fare cassa. E poi c’è Valentin Carboni, il talento che quest’anno il Monza ha saputo sgrezzare e far brillare sotto gli occhi di tutto il calcio italiano: il talento nerazzurro potrebbe essere sacrificato se dovesse arrivare un’offerta intorno ai 30 milioni di euro.

Per avere una rosa all’altezza di difendere il titolo di campione d’Italia il prossimo anno e ambire a nuovi traguardi, potrebbero proprio essere questi due gli uomini chiave per fare casa e arrivare agli obiettivi sui taccuini di Ausilio e Marotta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Alessia Lazzaroni

Alessia Lazzaroni