Vai al contenuto

Inter, obiettivo 98 punti: vincere con la Lazio per continuare a inseguire il record

festa inter lazio
CONDIVIDI:
Banner Libro

La partita di oggi deve essere una festa per tutto il popolo nerazzurro ma resta possibile raggiungere il record di punti del club.

La partita di oggi in casa Inter è solo una tappa di un programma di festa che durerà a lungo nella giornata e che culminerà con l’alzata della coppa e con il concerto post gara.

Il motivo è presto detto: la conquista della seconda stella con ben 5 giornate d’anticipo ha permesso di trasformare questo finale in una continua passerella e bagno di folla per i ragazzi di Simone Inzaghi.

Se per l’Inter campionato è praticamente terminato il 22 aprile, la Lazio si gioca ancora un posto in Europa League e vorrebbe anche tenere vive le speranze, seppur bassissime, di qualificarsi in Champions League.

Lazio obiettivo Europa, Inter obiettivo record di punti

La squadra di Tudor è chiamata a confermare la buona vittoria contro l’Empoli ottenuta settimana scorsa e dovrà fornire una grande prestazione per riuscire a superare l’Inter, come detto dallo stesso allenatore in conferenza ieri.

Come sottolinea la Gazzetta dello Sport, la Lazio è al momento sicura di disputare almeno la Conference League, mentre con due punti in più sarebbe certa di un posto in Europa League.

Per quanto riguarda la Champions League, il treno sembra passato e le chance di qualificazione sono molto basse.

La Lazio dovrebbe vincerle tutte e poi sperare che l’Atalanta vinca l’Europa League contro il Bayer Leverkusen e non arrivi tra le prime quattro, cosi da qualificare ben 6 squadre nell’Europa che conta. Un incastro molto difficile.

Lato Inter invece la motivazione per cercare la vittoria è data dalla voglia di alzare la coppa dopo una vittoria e anche di continuare a rendere possibile il raggiungimento di 98 punti, centrando così il record di punti della storia dell’Inter.

La sconfitta contro il Sassuolo ha lasciato tutti insoddisfatti e ha mostrato come la sconfitta non venga più accettata in casa Inter, sintomo di grande mentalità e volontà di voler vincere sempre.

In quest’ottica ecco che Inzaghi ripropone la formazione dei “titolarissimi” che hanno portato al successo e a grandissime prestazioni durante tutta la stagione.

Lautaro e compagni sono pronti a sollevare il tanto atteso trofeo e a regalarsi l’ennesima soddisfazione stagionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Alessandro Guerra

Alessandro Guerra

Laureato in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, classe 98, il mio sogno è scrivere e commentare riguardo i miei principali interessi: politica italiana ed estera, cinema e musica (hip-hop su tutti) e ovviamente trattare di sport, in particolare di calcio e di Inter. Il giocatore che mi ha fatto innamorare dei colori nerazzurri è Adriano l'Imperatore.View Author posts