Vai al contenuto

Pimco, ecco perché il fondo si è tirato indietro: il retroscena

Fondo Pimco Zhang
CONDIVIDI:
Banner Libro

Un’analisi de Il Giorno ha svelato un retroscena sul perché Pimco si sia tirato indietro dalla questione

L’avventura di Steven Zhang alla guida dell’Inter si è ormai conclusa, con la società meneghina pronta a passare tra le mani del fondo statunitense Oaktree. Sul quotidiano Il Giorno viene svelato un retroscena riguardo alla questione Oaktree-Zhang: il quotidiano milanese ha rivelato ulteriori dettagli sul fallimento della trattativa tra l’ex proprietario dell’Inter e il fondo statunitense Pimco, scelto dal magnate cinese come creditore per il rifinanziamento, difatti si legge: “Pimco, l’altro fondo statunitense con cui era stata avviata una trattativa per un nuovo finanziamento di 430 milioni, si è ritirato furiosamente poche settimane fa quando ha scoperto la ‘clausola di garanzia‘ stipulata da Oaktree con Zhang, ovvero la percentuale del 20% sull’eventuale vendita dell’Inter da corrispondere ai californiani“.

Negli ultimi giorni neppure il disperato tentativo di ottenere una dilazione di un anno dal fondo di Los Angeles è andato a buon fine. Poiché le azioni della società erano state date in pegno come garanzia per quel prestito, sia il 68,55% di proprietà Suning sia il restante 31% nelle mani di LionRock, l’Inter è passata sotto il controllo del fondo di private equity“, conclude l’articolo riportato sul quotidiano milanese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Marta Bonfiglio

Marta Bonfiglio