Vai al contenuto

Inter-Salernitana, ecco un difensore che potrebbe partire dall’inizio

Yann Bisseck titolare contro la Salernitana? In occasione dell’impegno casalingo di venerdì sera contro la Salernitana, l’Inter si prepara ad affrontare una partita abbastanza importante per le sorti del campionato. L’avversario non è così proibitivo, ma un possibile passo falso aumenterebbe le possibilità di accorciare le distanze da parte della Juventus dopo i passi falsi contro Empoli e Udinese. Il mister Simone Inzaghi ha però un altro nodo da slegare e si tratta dell’importante scontro europeo negli ottavi di finale di Champions League contro l’Atletico Madrid, in programma martedì 20 febbraio proprio a San Siro. Dopo la finale di Istanbul dello scorso anno, i nerazzurri non hanno più intenzione di partecipare alla massima competizione europea da comparsa e dunque l’ipotesi di concentrare tutte le forze solo sul campionato è assolutamente da escludere.

Turnover e ritorni

L’allenatore piacentino ha l’obbligo di dover effettuare una sottospecie di turnover personalizzato: un miscuglio di titolari e alternative di spessore in grado di poter portare a casa una vittoria contro la Salernitana senza troppe complicazioni. Oltre ai vari Davy KlaassenDenzel DumfriesDavide Frattesi Carlos Augusto pare che Inzaghi opterà per il giovane Yann Bisseck come papabile titolare al posto del francese Benjamin Pavard. Per il tedesco si tratterebbe di un rientro importante, per giunta partendo dal 1′ in una sfida alquanto rilevante. Basti pensare che l’ultima titolarità nello scacchiere di Inzaghi risale al 29 dicembre dell’anno scorso, quando l’Inter pareggiò a Marassi contro il Genoa. Di lì in poi 3 panchine e un totale di 16′ giocati nei due impegni contro il Monza e la Fiorentina. Sicuramente non sono dati incoraggianti per il 23enne, ma si dia il caso che non è così semplice prendere il posto di un centrale Campione del Mondo e con alle spalle un’esperienza maggiore. Non c’è da disperarsi però, perché finora Bisseck ha saputo rispondere in maniera del tutto discreta ogni volta che è stato chiamato in causa – registrando ben 9 presenze e 1 gol – e pare proprio che di questo Inzaghi ne abbia tenuto conto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Riccardo Fattorini

Riccardo Fattorini

Sono un giornalista sportivo alla ricerca di nuovi stimoli ed esperienze formative. Amo il calcio e amo poterlo raccontare in diversi modi, anche sotto il mio punto di vista.View Author posts