Vai al contenuto

Inter-Salernitana, precedenti e curiosità sulla sfida di questa sera

Inter-Salernitana, precedenti e curiosità. Sta per aprirsi il sipario sulla 25esima giornata di serie A, che questa sera alle 21 vedrà la Salernitana ospite dell’Inter a San Siro. In attesa della sfida di Champions contro l’Atletico Madrid e in un mese complicato come quello di febbraio, quella di oggi sulla carta è sicuramente la sfida più semplice da affrontare. I nerazzurri dovranno essere però bravi a non sottovalutare la gara per portare a casa 3 punti che manterrebbero a distanza le rivali e, proprio perché martedì ci aspetta la prima sfida con i Colchoneros, saperla chiudere presto significherebbe non sprecare energie dove non necessario.

Ma facciamo un passo alla volta, iniziamo a pensare a conquistare 3 punti preziosi per la classifica nella sfida cuscinetto/tranello di questa sera; i numeri infatti sono ampiamente favorevoli ai padroni di casa.

Inter-Salernitana, precedenti e curiosità

Inter - Salernitana

Nelle 9 sfide tra Inter e Salernitana, i nerazzurri hanno ottenuto sei vittorie, due sconfitte ed un solo pareggio (1-1 il 7 aprile 2023 all’Arechi). Solo contro la Fiorentina la Salernitana ha fatto peggio: nelle 4 trasferte a San Siro, i campani ne sono sempre usciti sconfitti.

L’Inter non faceva bottino di vittorie nei primi 7 incontri dell’anno solare dalla stagione 1929/30. Oggi i nerazzurri sono la squadra on la percentuale maggiore di vittorie nei principali 5 campionati europei (19 vittorie in 23 match giocati). L’Inter è anche la squadra che, non solo ha il miglior reparto difensivo, ma anche quella che ha mantenuto più volte la porta inviolata(14).

Proprio parlando di clean sheet, la Salernitana ha saputo chiudere la saracinesca in ben due delle ultime tre trasferte.

Liverani, terzo nuovo allenatore granata, come mister subentrato non ha mai vinto al suo esordio.

Nella sfida di questa sera, a guardare i numeri la Salernitana è su piani opposti e paralleli all’Inter: i nerazzurri sono primi in classifica, i campani ultimi. L’Inter è la squadra che ha segnato di più nel secondo tempo, gli ospiti invece quella che ne ha subiti di più. 9 sono i rigori concessi a favore dei meneghini, così come 9 sono i penalty che ha subito la formazione granata. Se i calzi piazzati sono un punto di forza per l’Inter, che così ha segnato per 17 volte, 15 volte da palla inattiva la Salernitana ha subito gol.

Nella sfida dell’andata, Lautaro Martinez è diventato il primo giocatore a siglare un poker personale da subentrato.

Tra le fila dei campani c’è un ex nerazzurro che vede nell’Inter la sua vittima preferita: Antonio Candreva, infatti, ala destra negli anni di mister Spalletti, contro la sua ex squadra ha segnato per ben 7 volte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Alessia Lazzaroni

Alessia Lazzaroni