Vai al contenuto

Inter, Sanchez: la Real Sociedad è un’opportunità

Parte della stagione del Niño Maravilla passa da partite come quella di stasera: contro la Real Sociedad, l’Inter punterà sull’esplosività e il genio di Alexis Sanchez, chiamato a fare una grande prestazione per confermarsi ancora una valida alternativa per l’attacco nerazzurro.

Champions: habitat naturale del Niño

La voglia di mettersi in mostra, in notti come quelle della Champions League, è tanta per Alexis: il cileno è tornato all’Inter dopo un anno al Marsiglia, con il desiderio di giocare in un top club e continuare a fare la differenza nei grandi palcoscenici del calcio europeo. Come riporta la Gazzetta dello Sport, l’Inter rappresenta per Sanchez anche un modo per arrivare preparato alla prossima Copa America, che giocherà con la sua Roja. Per questo, la partita contro la Real Sociedad di stasera rappresenta una vera e propria opportunità per il Niño.

Quel “leone” cileno che ha deciso tante partite nei nerazzurri – basti pensare al gol in Supercoppa italiana contro la Juventus, allo scadere del secondo tempo supplementare – ha ritrovato in Champions un habitat naturale ad un predatore felino come lui. Se le cinque presenze in campionato non hanno fruttato gol, nella massima competizione europea Sanchez ha dimostrato di trovarsi a proprio agio: per lui 5 presenze e 2 gol – il primo contro il Salisburno, nella partita giocata al Meazza; il secondo contro il Benfica, completando la rimonta nerazzurra allo Stadio da Luz di Lisbona.

La partita contro la Real Sociedad – l’ultimo match della fase a gironi, utile per il primo posto sia per i nerazzurri che per i baschi – è un ottimo modo per il Niño di mostrarsi in tutta la sua classe e incisività. Ad una settimana dal suo 35esimo compleanno, Alexis Sanchez si potrebbe regalare un gol e una prestazione da leone (e i 3 punti per la squadra). Il mister Simone Inzaghi vuole fortemente puntare su di lui, sia per l’esperienza e sia per permettere a Lautaro Martinez di rifiatare.

Il futuro di Sanchez

C’è molto del futuro del numero 70 dei nerazzurri che passa da questa partita e dai prossimi impegni. Il tecnico piacentino ha bisogno di tutti gli effettivi per un calendario fitto. Sanchez deve dimostrare anche di meritarsi una riconferma per la maglia dell’Inter: spiega la rosea che per ora i dirigenti interisti non hanno preso alcuna decisione sul futuro del Niño Maravilla (il contratto scadrà il 30 giugno) – e che in viale della Liberazione, si vorrebbe virare su profili più giovani in attacco.

Al momento, Sanchez sta rispondendo presente, dimostrando che il suo colpo a parametro zero è stato un successo per l’Inter. Il cileno per ora ha testa a questa stagione, scalpita per entrare, giocare e incidere. Nel caso in cui dovesse arrivare la riconferma in nerazzurro da parte della società, lui non direbbe di no – in caso contrario ascolterebbe altre proposte, che arrivano dal campionato arabo o statunitense. Ma l’obiettivo è confermarsi come alternativa più che valida per l’Inter, cercando di contribuire a conquistare qualche titolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Samuele Amato

Samuele Amato

Classe '97, follemente addicted ai colori nerazzurri, alla musica e alla filosofia.View Author posts