Vai al contenuto

Inter sempre più in alto: 82 punti in 31 giornate, solo una squadra ha fatto meglio

Inter, Simone Inzaghi e i suoi uomini infrangono un altro record: sono 82 i punti in 31 giornate, meglio solamente la Juventus nel 2019.

Il dominio totale nerazzurro a cui stiamo assistendo in questa stagione di Serie A inizia davvero ad essere qualcosa da annali del calcio italiano. Che siano match senza storia con una pioggia di gol, vittorie al cardiopalma o rimonte clamorose, gli uomini di Simone Inzaghi sembrano proprio aver dimenticato come si perde dopo quell’unica uscita negativa contro il Sassuolo nel girone d’andata.

L’ultima vittoria in trasferta contro l’Udinese ha confermato i nerazzurri al primo posto in classifica, staccati 14 punti sul Milan secondo e a 20 sulla Juventus terza, ormai sempre più lontana. Nei top 5 campionati europei nessuna delle squadre in testa ha messo in mostra una supremazia così schiacciante con un distacco tanto ampio.

Inter, nuovo record di punti: soltanto la Juventus nel 2019 meglio di così

Confronto fra Juve 18/19 e Inter 23/24

Secondo i dati offerti da OPTA con la vittoria a Udine l’Inter ha raggiunto gli 82 punti in 31 gare di Serie A, un record: i nerazzurri sono soltanto la seconda formazione ad aver ottenuto un tale bottino in quel numero di gare nella storia della competizione a girone unico, ovvero a partire dal 1929/1930.

L’unica squadra a fare meglio degli uomini di Inzaghi era stata la Juventus nel 2018/2019 con 84 punti. In panchina durante quella stagione c’era sempre Massimiliano Allegri ma, in campo, c’era un alieno che con i bianconeri avrebbe vinto sia lo Scudetto sia la Supercoppa Italiana segnando 28 gol. Il suo numero era il 7 e il suo nome, come confonderlo, Cristiano Ronaldo, uno che le reti e i trofei li porta con sé già nel suo curriculum.

Il volto e capitano dell’Inter Lautaro Martinez, comunque, non sta sfigurando per niente a confronto con la stagione del fuoriclasse portoghese: per l’argentino sono 23 i gol, con 7 gare ancora da disputare e un bottino realizzativo che potrebbe lievitare ulteriormente, soprattutto senza l’impegno di altre competizioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Fabrizio Pettenati

Fabrizio Pettenati