Vai al contenuto

L’Inter ha scelto il sostituto di Mkhitaryan: pronti a riportarlo a Milano

Come di consueto, l’amministratore delegato Giuseppe Marotta e il direttore sportivo Piero Ausilio sono già a lavoro per assicurarsi i prossimi componenti della formazione nerazzurra in ottica 2024/2025. La pressione sul presidente Steven Zhang per la vicenda di Oaktree e l’imminente Mondiale per Club obbligano l’Inter a dover giocare d’anticipo per sperare di costruire una rosa competitiva. Tra i diversi obiettivi, ce n’è uno in particolare che sta sorprendendo il panorama nerazzurro.

Un vecchio prodotto della Primavera che in due stagioni in prestito – prima in Serie B e poi in Serie A – sta dimostrando il suo vero valore. Che il talento ci fosse non si discute, ma probabilmente il maggiore minutaggio concessogli ha accelerato senz’altro la crescita di Giovanni Fabbian.

Fabbian: Reggina, Bologna e poi Inter?

Fabbian Inter Bologna

Dopo l’esperienza alla Reggina in Serie B – dove ha saputo impressionare tutti sotto la guida del milanista Filippo Inzaghi -, l’Inter ha scelto di spedirlo in prestito per un’altra stagione con l’obiettivo di accelerare la sua maturazione. Alla fine il classe 2003 ha scelto come destinazione il Bologna di Thiago Mottaprossimo avversario della formazione di Simone Inzaghi -, una squadra molto buona che gli avrebbe permesso di ingranare ulteriore minutaggio nel massimo campionato italiano.

Quello che non ci aspettava era l’incredibile annata che sta vivendo la società bolognese: quarto posto in classifica e una qualificazione in Champions che sembra del tutto possibile. Una stagione straordinaria a cui Fabbian – grazie ai suoi 4 gol e 2 assist in 18 presenze – sta contribuendo alla grande.

Secondo Tuttosport, osservando il rendimento del centrocampista è quasi scontato che tra sedici mesi il club di via della Liberazione versi agli emiliani i 12 milioni pattuiti per il riacquisto.

Fabbian potrebbe prendersi il posto occupato da Mkhitaryan che nel 2025 avrà 36 anni e ancora un anno di contratto. In questo modo l’Inter costruirebbe un centrocampo sempre più azzurro con Frattesi e Barella.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Riccardo Fattorini

Riccardo Fattorini

Sono un giornalista sportivo alla ricerca di nuovi stimoli ed esperienze formative. Amo il calcio e amo poterlo raccontare in diversi modi, anche sotto il mio punto di vista.View Author posts