Vai al contenuto

La permanenza di Sanchez non è ancora scontata. In caso di addio occhio a questo nome

La formazione allenata da mister Simone Inzaghi è assolutamente concentrata sull’imminente finale di Supercoppa italiana contro il Napoli: in effetti una possibile vittoria garantirebbe la terza Supercoppa consecutiva e un grande sprint per la corsa alla seconda stella in campionato. Ciononostante, Marotta e compagni sono tuttora al lavoro per sistemare al meglio delle loro potenzialità la rosa a disposizione dell’allenatore piacentino. Più in particolare si spinge per la partenza del cileno Alexis Sanchez, tornato a Milano dopo la stagione molto prolifica al Marsiglia.

Il suo ritorno in nerazzurro non sta andando come previsto e il suo addio a gennaio permetterebbe l’arrivo di un papabile sostituto in grado di risultare più determinante ed efficiente del cileno. Ci sono state diverse chiamate dall’Arabia, ma il centravanti classe 1988 proprio non ne vuole sapere di abbandonare l’Inter in questa finestra di mercato.

Il papabile sostituto

La dirigenza continua a lavorare per permettere a Sanchez di trovare una sistemazione: la sua partenza non è obbligatoria, ma sarebbe profondamente gradita visto lo scarso rendimento offerto finora. Sono già diversi i nomi dei possibili sostituti, ma solo uno è risultato abbastanza interessante: in effetti pare che Marotta e compagni stiano valutando anche il ritorno alla base dell’argentino Valentin Carboni. Il classe 2005 sta disputando un ottima stagione al Monza di Raffaele Palladino, risultando spesso decisivo e contribuendo a diversi gol dei brianzoli tramite le sue ottime giocate offensive. Un prospetto interessante da tenere sott’occhio per i nerazzurri, che proprio nella finestra di mercato invernale stanno valutando un suo possibile ritorno dopo soli 6 mesi di prestito. Di alternative ce ne sono, ma anche solo l’idea di veder tornare un 18enne alla prima esperienza fra i professionisti nella formazione più in forma d’Europa fa riflettere molto.

Le strategie di Marotta sono chiare a tutti e le diverse qualità del giovane centrocampista dimostrano che la chiamata dell’Inter non è poi da escludere.


© Consentita la sola riproduzione parziale citando e linkando la fonte.
Riccardo Fattorini

Riccardo Fattorini

Sono un giornalista sportivo alla ricerca di nuovi stimoli ed esperienze formative. Amo il calcio e amo poterlo raccontare in diversi modi, anche sotto il mio punto di vista.View Author posts