Vai al contenuto

Il tandem Thuram-Lautaro fa dimenticare Lukaku

In tempi passati era difficile pensare ad una Inter senza la sua coppia d’attacco formata da Romelu Lukaku e il capitano nerazzurro Lautaro Martinez. Basti pensare che nella stagione del 19° Scudetto, il duo allenato da Antonio Conte ha contribuito moltissimo al dominio in campionato, sfornando la bellezza di 41 gol in 36 partite disputate. Insomma, numeri da capogiro che difficilmente si possono dimenticare. L’addio di Lukaku ha inevitabilmente fatto discutere, sia per il comportamento insolito del belga sia per l’imminente mancanza di un’altra punta di spessore da affiancare al centravanti argentino. Un dilemma da risolvere che a quanto pare è stato sistemato in maniera discreta.

Thuram allontana Lukaku

Thuram esultanza

Il secondo incontro in stagione fra Lukaku e Lautaro si prospetta parecchio scintillante, visti i trascorsi fra i due nel mercato estivo. Tuttavia la cura a questa brutta separazione non poteva che essere il francese Marcus Thuram. Obiettivo dell’Inter da tempo, il classe 1997 era però ricoperto da questa sfera di scetticismo: d’altronde il curriculum di Lukaku può essere ritenuto più importante dell’ex centravanti del Borussia Mönchengladbach. Evidentemente il figlio d’arte non ne era a conoscenza e ha stupito tutti, entrando di diritto nei cuori dei tifosi nerazzurri e sfornando prestazioni sontuose senza porsi un vero e proprio limite.

L’inesperienza è un qualcosa che non si può nascondere, ma la grande volontà di risultare decisivo e l’esperienza di uno dei migliori attaccanti in circolazione potrà sicuramente tornargli utile nel suo percorso di crescita. Lautaro ne è a conoscenza, soprattutto perché proprio grazie al suo apporto El Toro sta vivendo la miglior stagione della sua carriera in nerazzurro (19 gol in 20 partite di campionato). Un tandem su cui il mister Simone Inzaghi può fare sicuramente affidamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Riccardo Fattorini

Riccardo Fattorini

Sono un giornalista sportivo alla ricerca di nuovi stimoli ed esperienze formative. Amo il calcio e amo poterlo raccontare in diversi modi, anche sotto il mio punto di vista.View Author posts