Vai al contenuto

Inter, ultima chiamata per i bomber di riserva?

Nonostante il clima di festa di questi giorni, periodo antecedente le festività natalizie, in casa nerazzurra si vuole mantenere alta l’attenzione. Già, perché ci sono ancora 3 gare da qui al 25 dicembre – 2 di campionato e una di Coppa Italia – potrebbe allora essere questo il momento giusto per concedersi qualche regalo da scartare sotto l’albero.

Molti, tra tifosi e addetti ai lavori, si augurano l’arrivo di un attaccante di riserva alla Edin Džeko – già in doppia cifra alla veneranda età di 37 anni nel campionato turco – uno di quegli attaccanti magari non più giovanissimi, ma in grado di gestire il reparto e far girare la squadra, oltre a garantire minuti di riposo ai titolari. La scelta di puntare su Sánchez e Arnautović, entrambi 34enni, è stata compiuta seguendo questa chiave di lettura.

Il rendimento dei due attaccanti di riserva è stato però largamente insufficiente in questa prima parte di stagione: in due hanno messo a segno appena 3 gol – tutti in Europa – e un assist. In casa nerazzurra sta diventando un problema.

Difficile incidere

L’edizione odierna del Corriere dello Sport comincia dai numeri della coppia titolare: la ThuLa ha finora messo insieme un bottino di 23 reti e 8 assist, una prima parte di stagione di altissimo livello. «Ma in prospettiva futura andranno anche preservati per le sfide chiave quando la stagione entrerà nella sua fase calda in primavera», puntualizza a ragione il quotidiano. Se da un lato è quindi vero che farsi largo è dura davanti a numeri del genere, dall’altro resta la fatica da parte di Sánchez e Arnautović nel rappresentare una valida alternativa ai titolari. Fanno fatica a ingranare, anche quando partono dal primo minuto. Ne è prova l’impalpabile gara del cileno da 5 in pagella contro la Real Sociedad.

Annosa questione

Il Corsport ricorda che il problema degli attaccanti di riserva dell’Inter si protrae ormai da diverse stagioni. «Negli ultimi 3 anni ha sempre dovuto convivere con un attacco dimezzato (o quasi), alle prese con svariate difficoltà: le alternative Correa-Sánchez nella stagione 2021/2022, ancora Correa insieme a Lukaku l’anno scorso e una storia che sembra di nuovo ripetersi con Sánchez e Arnautović». Dopo la prossima giornata di campionato contro la Lazio, almeno uno tra Thuram e Lautaro verrà sicuramente risparmiato per l’impegno di Coppa Italia del 20 dicembre contro il Bologna di Thiago Motta. Per i bomber di scorta potrebbe già essere l’ultima chance da non fallire. L’ultima chiamata per essere quel regalo di Natale da festeggiare, con un buon auspicio per l’anno nuovo.


© Consentita la sola riproduzione parziale citando e linkando la fonte.
Alessio Castagnoli

Alessio Castagnoli

Aspirante giornalista, sempre alla ricerca di qualcosa da dire e cercando di farlo nel migliore dei modiView Author posts