Vai al contenuto

Pagelle Inter-Real Sociedad: Thuram ci prova, Sanchez non pervenuto

Finisce 0-0 l’ultima gara del girone di Champions per l’Inter che in virtù della differenza reti finisce al secondo posto. Ecco le pagelle dei nerazzurri.

Sommer 6: non effettua praticamente nemmeno una parata. Una serata da difensore aggiunto visto che gioca più con i piedi che con le mani.

Darmian 6: solita garanzia nel braccetto di destra e se la cava abbastanza bene nel contenimento di Oyarzabal e Zakharyan.

Acerbi 6: non sbaglia nulla ma di certo gli attaccanti della Real Sociedad non gli complicano molto la vita.

Carlos Augusto 6: il compito non è semplice, quello di contenere Merino e Kubo che entrano in continuazione da destra. Ma se la cava alla grande e si dimostra una valida alternativa sul braccetto di sinistra.

Cuadrado 6,5: abbastanza propositivo sulla fascia destra, cerca di puntare spesso l’uomo e saltarlo ma viene spesso contenuto. Almeno ci mette voglia.

Frattesi 6,5: primo tempo dove si occupa più della fase di interdizione cercando di non lasciare spazio alle sue spalle. Nella ripresa Inzaghi lo scioglie dai compiti difensivi ed ecco che si vede più spesso in area di rigore.

Calhanoglu 6: non è la sua serata migliore in cabina di regia. Bene in interdizione, meno bene nell’impostazione. (Asllani: s.v.).

Mkhitaryan 6,5: dà sempre l’impressione di poter creare qualche magia con il suo piede magico. Ghiotta l’occasione di testa ma non trova il tempo giusto. (Barella 6: subentra ma non riesce a cambiare le sorti della gara).

Dimarco 6: ci prova nel primo tempo e il suo diagonale è ben preciso ma trova un attento Remiro a chiudere. Nella ripresa si spegne. (Bastoni: s.v.)

Thuram 7: il migliore, colui che cerca di accendere la miccia con le sue sgaloppate in contropiede che fanno paura alla difesa avversaria. Un piccolo errore di valutazione manda all’aria un’ottima azione di contropiede. (Arnautovic 5,5: come Sanchez non fa molto per mettersi in mostra)

Sanchez 5: inoperoso, praticamente uno spettatore non pagante. (Lautaro 6,5: ci prova, il suo destro angolato esce di poco alto).

All.Inzaghi 6: primo tempo troppo attendista e nella ripresa non riesce con i cambi a dare la scossa alla squadra. Forse togliere Thuram, l’unico capace di accendere la miccia non è stata una scelta azzeccata.


© Consentita la sola riproduzione parziale citando e linkando la fonte.
Alessandro Nuzzo

Alessandro Nuzzo

Giornalista, mancino, interista. Direttore de Il Nerazzurro.View Author posts