Vai al contenuto

Interessante studio di Calcio e Finanza sulle entrate da questa Champions: scopri di più

Champions League a Milano
CONDIVIDI:
Banner Libro

Un’interessante approfondimento di Calcio e Finanza ha stimato i ricavi ottenuti fin qui dal club nerazzurro in questa prima fase della UEFA Champions League.

Innanzitutto il consueto dal bonus partecipazione, uguale per tutti, che porterà nelle casse delle società italiane 15,64 milioni di euro. A questo si aggiungono altre entrate dettate sia dal percorso stagionale sia dal ranking storico/decennale.

Quest’ultimo, ad esempio prevede che il montepremi complessivo di 600,6 milioni di euro venga distribuito tra le società calcistiche in base al piazzamento nella classifica data dalle prestazioni europee degli ultimi dieci anni. In relazione alla quota spettante in questa stagione, le stime di Calcio e Finanza si basano sui dati ufficiali della UEFA per il 2021/22. In quella stagione, essendo la prima del ciclo di diritti attuale, sono stati assegnati ai club italiani circa 34 milioni di euro di market pool. La cifra è da dividere in due parti: 17 milioni vengono assegnati in proporzione al piazzamento nella Serie A 2022/23, che ha visto l’Inter chiudere al terzo posto, dietro Napoli e Lazio. Gli altri 17 milioni vengono invece suddivisi tra i club in base al numero di partite che giocheranno nella Champions. In questo caso, per ognuna delle italiane è stato ipotizzato lo scenario peggiore, per definire la cifra minima, con eliminazione agli Ottavi per i nerazzurri.

Ecco che, quindi, le cifre dei ricavi da questa edizione della Champions possono esser suddivise come segue (ovviamente la cifra potrà salire in base ai risultati della stagione):

Bonus partecipazione: 15,64 milioni di euro;
Ranking storico: 20,5 milioni;
Market pool 1: 3,4 milioni;
Market pool 2: 2,96 milioni;
Bonus risultati: 11,19 milioni;
Bonus ottavi: 9,6 milioni;
TOTALE: 63,29 milioni

Ad oggi è questa la cifra che i nerazzurri incasseranno da questa competizione europea, nella speranza che il cammino nella coppa dalle grandi orecchie non finisca agli ottavi, come ipotizzato, cosa che consentirebbe di vedere al rialzo il totale evidenziato prima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Mirko Patera

Mirko Patera