Vai al contenuto

Ottavi in salita: ecco le possibili avversarie dell’Inter di Inzaghi

L’Inter chiude il girone da imbattuta ma non da prima. Gli uomini di Inzaghi, tornati a casa con solo un punto nel match di San Siro contro la Real Sociedad, rischiano di incontrare una grande squadra già agli ottavi di finale. Non è bastato un secondo tempo arrembante e neanche l’ingresso di Lautaro Martinez per riuscire a segnare il gol della vittoria.

La squadra meneghina, fresca vicecampione d’Europa, non teme confronti con nessuno ma è consapevole del rischio di sfidare una big. Come sottolineato dallo stesso Inzaghi in conferenza stampa, anche la scorsa stagione i nerazzurri chiusero il girone al secondo posto e, nonostante gli sfavori del pronostico, riuscirono ad arrivare in finale e sognarono ad occhi aperti fino alla fine. Allo stesso tempo però, non tutte le stagioni sono uguali e ripetere quello fatto l’anno scorso in campo internazionale sarà veramente difficile, anche se non impossibile.

Le potenziali avversarie dell’Inter agli ottavi

Il sorteggio degli ottavi di finale di Champions League, in programma a Nyon il prossimo lunedì 18 dicembre, si presenta come un vero spauracchio per le squadre italiane. I pericoli principali per i nerazzurri  sono il Bayern Monaco, unico club riuscito a vincere contro l’Inter, insieme al Manchester City, nell’ultima edizione della Champions, il Real Madrid di Carlo Ancelotti, arrivato davanti al Napoli nel girone e il Manchester City campione in carica, contro cui gli uomini di Inzaghi potrebbero prendersi una rivincita.

Meno preoccupanti, ma non da sottovalutare, sono anche l’Arsenal di Arteta e il Barcellona di Xavi, contro cui l’Inter si è già confrontata nel girone dell’anno scorso.

All’appello manca una tra Borussia Dortmund e Psg, le quali si affronteranno questa sera al Westfalenstadion e l’Atletico Madrid, impegnata allo stesso orario contro la Lazio di Sarri.

Agli uomini del Cholo Simeone basta anche un pareggio per potersi aggiungere alla lista delle possibili avversarie dei nerazzurri agli ottavi di finale.

L’Inter si affida alla buona sorte ma non ha paura di nessuna sfida. Allo stesso modo, chiunque pescherà la squadra di Inzaghi non potrà definirsi soddisfatto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Simone Ambroso

Simone Ambroso