Vai al contenuto

Inzaghi a caccia di record: questa sera a Udine potrebbe arrivarne un altro

Simone Inzaghi è sempre più a caccia di record con i nerazzurri: questa sera a Udine potrebbe arrivarne un altro per lui e la sua squadra. 

Il ciclo di Simone Inzaghi ha portato al club nerazzurro già cinque trofei in tre anni, un numero importante e sintomo di un lavoro inesauribile che il tecnico piacentino e il suo gruppo svolgono quotidianamente ad Appiano Gentile. Traguardi importanti continuano ad essere posti come obiettivi per alzare sempre più l’asticella, e dopo la vittoria numero cento da quando siede sulla panchina dell’Inter arrivata nel match contro l’Empoli lo scorso primo aprile nel lunedì di pasquetta, questa sera Inzaghi e i suoi ragazzi possono puntare a un altro record.

A Udine per i tre punti e un nuovo record

Inter - Empoli

Il più ambizioso dei traguardi, a seguito del titolo che porterebbe in casa nerazzurra il sesto trofeo dell’era di Simone Inzaghi, è sicuramente quello relativo ai punti. L’Inter si trova attualmente a quota 79 punti e ne rimangono 24 a disposizione per chiudere il campionato e arrivare a 103, superando il record bianconero della stagione 2013/2014 quando c’era Antonio Conte in panchina che aveva chiuso il campionato con 102 punti.

Un altro obiettivo che i nerazzurri possono raggiungere è legato alla miglior difesa che al momento, in questa stagione, ha incassato 14 reti, ma il primato appartiene sempre alla Juventus che nelle annate 2011/2012 e 2015/2016 ne ha ricevuti solo 20. Invece, il traguardo che potrebbe superare questa sera è relativo alle partite consecutive con almeno un gol segnato: un solo gol di questa sera darebbe il primato all’Inter.

Più complicato è raggiungere il record delle vittorie in trasferta: in questa stagione Inzaghi ne ha vinte 12 e il Milan detiene il predominio con 16 trasferte vinte nel 2020/2021, ma all’Inter mancano ancora 5 partite da giocare fuori casa una delle quali proprio contro i rossoneri nel derby che potrebbe consegnare la seconda stella ai cugini nerazzurri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Marta Bonfiglio

Marta Bonfiglio