Vai al contenuto

Inzaghi potrebbe provare Carlos Augusto come quinto a destra

Mancano ancora gli ultimi dettagli da preparare prima di fare il borsone e prendere il treno per Roma, dove domenica sera l’Inter sfiderà la Lazio di Maurizio Sarri nell’ultimo big match del girone d’andata per i nerazzurri. Per provare ad ottenere il miglior risultato possibile, Simone Inzaghi deve schierare la formazione migliore che ha a disposizione, anche se significa provare qualcosa di nuovo soprattutto sulla destra, dove i nerazzurri continuano a perdere uomini. Se Pavard sta rientrando dopo un mese e mezzo ai box per la lussazione della rotula rimediata al Gewiss Stadium, Dumfries spera di recuperare prima del 2024 e Cuadrado, che continua a sentire dolore al tendine, forse si deve operare.

Carlos Augusto potrebbe essere il jolly del momento

Lo aveva già anticipato nella giornata di ieri Sky Sport, ma oggi riprende questa notizia anche SportMediaset: Carlos Augusto potrebbe essere impiegato come esterno di centrocampo a destra. L’esterno brasiliano è stato provato nel ruolo durante l’allenamento di giovedì e questo consentirebbe a mister Inzaghi di poter gestire le energie di Bisseck e Darmian e impiegare Cuadrado solo in caso di necessità, visto che il colombiano sente dolore e non può garantire un rendimento ottimale per lunghi tratti del match.

Come un jolly che il “demone di Piacenza” (così lo chiamano sul web Simone Inzaghi per le sue soluzioni tattiche) potrebbe mettere sul tavolo, Carlos Augusto si sposta sull’altra fascia mentre a sinistra torna a padroneggiare Alessandro Bastoni, rientrato dall’infortunio già nella sfida contro l’Udinese. Sarebbe il terzo ruolo ricoperto dall’ex Monza in questa stagione in cui per lunghi tratti era stato impiegato come vice Dimarco, poi inserito nel braccetto di difesa per gli infortuni di De Vrij e Bastoni accanto all’esperto Acerbi e ora spostato a destra. Un esempio di duttilità e sacrificio che non può non far piacere allo staff nerazzurro e al tifoso, che a chi veste la casacca nerazzurra chiede soprattutto dedizione.

Le soluzioni per gennaio

Nonostante le soluzioni tattiche di Inzaghi, i dati dell’infermeria di Appiano Gentile potrebbero invitare la società ad attivarsi nel mercato di riparazione per portare a Milano una nova soluzione che possa ridurre l’emergenza. Il nome di Tiago Djalò sulle agende di Marotta ed Ausilio non è più un segreto, ma la maglia nerazzurra potrebbe tardare a vestirla a causa la situazione finanziaria del club nerazzurro.

Fino ad allora, Inzaghi rientrerà dall’emergenza ritrovando Pavard e, si spera, Dumfries ma senza poter schierare i tre centrali titolari nelle ultime gare dell’anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Alessia Lazzaroni

Alessia Lazzaroni