Vai al contenuto

Inzaghi chiede 5 attaccanti: il sogno resta Gudmunsson. Raspadori può tornare di moda

Albert Gudmundsson - punto generale
CONDIVIDI:
Banner Libro

Calciomercato Inter. La notizia del rinnovo a breve di Lautaro Martinez ha schiarito il cielo in casa Inter, regalando un ottima notizia in vista della prossima stagione. Il piano A della dirigenza, tenere i big e puntellare i reparti con acquisti mirati, può continuare e sarà l’incipit di questa campagna acquisti. L’eventuale piano di emergenza dove si prendeva in considerazione la cessione di Lautaro avrebbe previsto una serie di acquisiti maggiore e in ogni reparto ma sarebbe partito senza la principale certezza della squadra.

L’attacco del’Inter per la prossima stagione resta comunque uno dei reparti più attenzionati, specie dopo aver realizzato che le seconde linee quest’anno non hanno inciso come ci si aspettava. Da questa considerazione nasce la volontà di mister e dirigenza di avere un reparto da cinque punte, considerando il modulo usato e le tantissime partite in programma.

Le certezze sono ora tre: Lautaro e Thuram ripartiranno da titolatissimi dopo la stagione vincente, Taremi si aggiungerà in veste di “semi-titolare”, colui che non farà rimpiangere uno dei titolari in caso di assenze o turnover. I dubbi riguardano il quarto e quinto attaccante.

Come riporta il Corriere dello Sport, Sanchez ha già salutato squadra e tifosi in quanto il suo contratto, annuale, non sarà rinnovato mentre Arnautovic non sembra al momento essere intenzionato a fare le valigie, ribadendo in un’intervista recente quanto stia bene a Milano e nell’Inter. 

Torna in auge il nome di Raspadori

In ogni caso, la ricerca della quarta punta che possa dare maggiori garanzie continua e il nome preferito della dirigenza interista è Albert Gudmunsson, attaccante islandese del Genoa, reduce dalla stagione della conferma anche in Serie A dopo ottime stagioni in Serie B.

La concorrenza è però alta e il Genoa, consapevole di questo, spara alto: almeno 30 milioni. La speranza dei dirigenti nerazzurri è quella che le richiede genoane possano abbassarsi grazie all’inserimento di contropartite tecniche o con l’aggiunta di bonus.

Su Gudmunsson pende anche un possibile caso giudiziario nel caso in cui debba andare a processo in Islanda per rispondere a delle accuse molto gravi, uno stupro risalente all’estate del 2023.

Anche per questa eventualità, l’alternativa della dirigenza potrebbe ricadere in Giacomo Raspadori, attaccante classe 2000 del Napoli ma da tempo nei radar nerazzurri. Con l’arrivo di conte e lo stravolgimento della rosa, per Raspadori potrebbe. esserci ancora meno spazio e dunque potrebbe essere stimolato per un altra avventura e anche la richiesta dei partenopei potrebbe essere più conveniente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Alessandro Guerra

Alessandro Guerra

Laureato in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, classe 98, il mio sogno è scrivere e commentare riguardo i miei principali interessi: politica italiana ed estera, cinema e musica (hip-hop su tutti) e ovviamente trattare di sport, in particolare di calcio e di Inter. Il giocatore che mi ha fatto innamorare dei colori nerazzurri è Adriano l'Imperatore.View Author posts