Vai al contenuto

Inzaghi nel postpartita: “Felice per i ragazzi, oggi tutti bravissimi”

Finale di Supercoppa italiana: l’Inter di Simone Inzaghi batte 1-0 il Napoli di Walter Mazzarri e vince il trofeo di Supercoppa italiana per la terza volta consecutiva. A metterci la firma è il capitano Lautaro Martinez che è stato premiato come MVP della gara. Una partita giocata in equilibrio soprattutto nel primo tempo, e poi comandata dall’Inter che più volte si è presentata davanti alla porta di Gollini. Il Napoli ha stretto i denti fino alla fine cercando di arrivare ai rigori ma la robustezza degli azzurri è stata spezzata da Lautaro.

Finisce così la Final Four che ha impegnato Inter, Napoli, Fiorentina e Lazio in un torneo durato un battito di ciglia, iniziato giovedì 18 con la prima semifinale Napoli-Fiorentina, seguito venerdì 19 con la seconda semifinale Inter-Lazio, finite entrambe per 3-0 firmate rispettivamente Napoli e Inter. Questa sera la finale tra la vincitrice del campionato di Serie A 22/23 e la vincitrice della scorsa edizione di Coppa Italia ha visto quest’ultima avere la meglio: il capitano Lautaro Martinez taglia davanti a Di Lorenzo e concretizza l’assist fornito da Pavard.

Simone Inzaghi , “recordman” può sicuramente essere orgoglioso dei suoi ragazzi e anche dei suoi traguardi personali.

Le parole di Inzaghi nel postpartita

Nel post partita il tecnico nerazzurro Simone Inzaghi apre la sua intervista complimentandosi con la squadra di Mazzarri: gli azzurri hanno fatto una grande partita difendendosi bene soprattutto una volta rimasti in dieci a causa dell’espulsione di Simeone. L’entusiasmo però è tutto per i suoi ragazzi, dopo la semifinale di venerdì Inzaghi è contento del rendimento dei nerazzurri nonostante abbiamo pagato qualcosina. Simone Inzaghi si ritiene soddisfatto soprattutto per il lavoro del gruppo e della società che in questi suoi 3 anni non gli hanno mai fatto mancare niente. Niente segreti per vincere le finali, Inzaghi sa di poter contare su un grande gruppo che ogni giorno lavora sodo. Per questa nuova edizione si sentiva ottimista fino a un certo punto a causa di stanchezza e qualche affaticamento.

A chiusura dell’intervista l’allenatore dei nerazzurri ricorda Gigi Riva, scomparso durante la serata.

© RIPRODUZIONA RISERVATA
Marta Bonfiglio

Marta Bonfiglio