Vai al contenuto

Supercoppa, ecco quale record può battere Inzaghi

Supercoppa, Inzaghi da record. Il calcio è soprattutto uno sport di squadra e di tattica, ma anche le doti tecniche e individuali vanno esaltate – pure per gli allenatori che tendono in tutto e per tutto a mettere in campo proposte di gioco moderne e spettacolare, attraverso uno scacchiere composto dai giocatori. I record esistono anche per i tecnici. Lo sa bene anche Simone Inzaghi che, con la sua Inter, può puntare ad un primato personale in questa edizione della Supercoppa Italiana.

Inzaghi per il record in Supercoppa

Oggi inizia la final-four della Supercoppa Italiana, che si svolgerà nella penisola araba e vedrà impegnate Napoli (campione d’Italia della scorsa stagione), Inter (vincitrice dell’ultima edizione di Coppa Italia), Lazio (seconda classificata della Serie A) e Fiorentina (finalista e seconda classificata nella coppa nazionale). Giornalisti sportivi ed opinionisti legati al mondo del calcio danno i nerazzurri come i favoriti per la vittoria finale.

D’altronde, nella panchina dell’Inter, siede uno specialista della competizione. Con quattro supercoppe italiane vinte (due nella panchina nerazzurra e due nella panchina della Lazio), Simone Inzaghi detiene il record a pari merito con altri due mostri sacri del calcio italiano: Fabio Capello e Marcello Lippi. Il tecnico piacentino – sui social, attraverso pagine e meme – è stato spesso chiamato come il “Demone delle Coppe“, proprio per i titoli conquistati tra la Supercoppa e la Coppa Italia – oltre alle quattro supercoppe, Inzaghi ha vinto tre coppe nazionali (una nella panchina biancoceleste ed altre due con l’Inter).

Nonostante quest’anno sia già fuori dalla Coppa Italia – a causa della sconfitta contro il Bologna di Thiago Motta -, il “Demone” potrebbe replicare le vittorie delle ultime due edizioni, riportando per il terzo anno consecutivo il trofeo nella Milano nerazzurra. Per Inzaghi, una vittoria della Supercoppa significherebbe – oltre alla conferma del buon lavoro che sta svolgendo sulla panchina dell’Inter – battere il record e conquistare un primato in solitaria, come allenatore più vincente del trofeo: la “quinta” porterebbe il tecnico nerazzurro al sorpasso proprio di Capello e di Lippi. Insomma, un primato che non farebbe altro che dare prova e prestigio dell’allenatore piacentino, che si confermerebbe uno dei profili migliori in Italia (e in Europa).


© Consentita la sola riproduzione parziale citando e linkando la fonte.
Samuele Amato

Samuele Amato

Classe '97, follemente addicted ai colori nerazzurri, alla musica e alla filosofia.View Author posts