Vai al contenuto

Inzaghi a Sky Sport: “Dovevamo fare di più, ma complimenti al Sassuolo. Dispiace per i tifosi”

Simone Inzaghi a Sky Sport commenta la sconfitta per 1-0 maturata al Mapei Stadium contro il Sassuolo, bestia nera dell’Inter e unica squadra in grado di vincere entrambe le sfide durante la stagione 2023/24.

Inter-Sassuolo è finita 1-0. I neroverdi si confermano la bestia nera dei nerazzurri e questa sera, ottenendo 3 punti preziosi per il sogno salvezza, diventano l’unica squadra del campionato in grado di fare bottino pieno contro l’Inter (6 punti su 6 disponibili).

Ai microfoni di Sky Sport si presenta Simone Inzaghi che, amareggiato per il risultato ottenuto dalla sua squadra, commenta l’approccio dei suoi uomini e butta l’occhio alla prossima stagione.

Le parole di Inzaghi a Sky Sport: “Dovevamo fare di più”

Inzaghi intervista Sky Sport

Siamo partiti male, approcciando male la partita. Nel primo tempo avremmo meritato il pari, poi nella ripresa abbiamo cambiato assetto ma abbiamo creato poco. Dovevamo fare di più ma complimenti al Sassuolo. Ci dispiace per i nostri tifosi che ci seguono sempre. Erano 42 partite che riuscivamo sempre ad andare in gol e ci tenevamo a questo obiettivo.

Quello che abbiamo vinto è lo scudetto della gioia e per questo abbiamo festeggiato tanto, anche perché lo aspettavamo da tanto e lo abbiamo vinto con merito. Sapevamo cosa significasse per i nostri tifosi la seconda stella e adesso ce la stiamo godendo. Stasera però non c’era tutta quell’euforia perché non siamo abituati a perdere, ci dispiace.

L’anno prossimo sarà una stagione anomala come quella dello scorso anno con il Mondiale. Sappiamo che dovremo allungare la rosa e ho letto che verranno allungate anche le liste Champions. Abbiamo già fatto due acquisti mirati grazie alla società. Sicuramente stiamo vedendo altri giocatori oltre a quelli che abbiamo acquistato. Noi vogliamo rinforzarci e per farlo dobbiamo allungare la rosa, poi si sa, il mercato è imprevedibile. Io ho già fatto le mie valutazioni, vorrei ripartire con gli stessi giocatori che ho avuto quest’anno. Per me Sanchez e Arnautovic sono giocatori importanti, si sono sempre fatti trovare pronti quando chiamati in casa. La società sa qual è il mio pensiero, poi ci sono le esigenze della squadra e della società.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Alessia Lazzaroni

Alessia Lazzaroni