Vai al contenuto

Italia, rapporto Uefa su costi e ricavi: Serie A in crescita a livelli top

Rapporto Uefa 2024: nel punto sulla situazione economica di oltre settecento club di prima divisione in Europa, il rapporto per quelli italiani è meno negativa rispetto agli anni precedenti. Nonostante, infatti, la Serie A rimanga al quarto posto tra i campionati del continente con un valore che è di circa un terzo di quello della Premier League inglese, qualcosa sta cambiando anche per le nostre società.

Nel bilancio complessivo i costi superano ancora il livello di sostenibilità ma, di contro, la biglietteria è in netta crescita e i ricavi sono solidi. I margini di progresso migliori, in un panorama generale in cui gli introiti provenienti dalle televisioni oscillano ovunque, sembrano provenire soprattutto dagli sponsor e dall’ambito commerciale. Saranno sicuramente necessarie nuove regole elastiche e pensate ad hoc, ma al momento il dato di fine 2023 è che la Serie A è il torneo più in crescita tra i top.

Italia, rapporto Uefa: i numeri di costi e ricavi nel nostro calcio

Il primo dato interessante è che i top club italiani reggono il confronto con quelli europei: alcuni problemi per Roma e Inter, Juventus in ripresa dopo i guai economici del post-CR7 e Milan pure, mentre il Napoli è secondo in assoluto per il profitto.

A livello europeo i costi sono aumentati rispetto agli standard pre-pandemia (17,3 miliardi nel 2023) ma a ritmo contenuto (+4%), mentre i ricavi del +11,7% rispetto al 2022 sono cresciuti in maniera impressionante (25,6 miliardi). Nello specifico, il fattore trainante in questi profitti sembra essere la biglietteria, sia per la rinnovata affluenza di spettatori negli stadi sia per i rincari dei costi dei biglietti. Non cresce più nei campionati top, invece, la tv: solo +6%, mentre sponsor e commerciali salgono del +14%.

Insomma da una parte è indietro l’Italia dal punto di vista del commerciale (stessi diritti tv della Germania, all’incirca, ma solo la metà di commerciale), ma dall’altra ci sono buone notizie per i nostri top club: Juve, Inter e Milan regolarmente in tutte le “Top 20”, e Napoli altissimo nei profitti addirittura sopra ad Arsenal, Bayern Monaco, Liverpool e Manchester City.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Fabrizio Pettenati

Fabrizio Pettenati