Vai al contenuto

La Serie A guarda al futuro: presentata la nuova piattaforma Serie A+

La Serie A guarda al futuro. La lega di Serie A si è riunita nella giornata di ieri per la consueta assemblea dei club annunciando una novità.

Nel corso dell’assemblea infatti, il tema principale proposto riguarda il riunire una serie di attività della lega riguardanti il marketing, mettendole a sistema.

Ma più nel concreto, questo cosa significa?

Come funziona il progetto Serie A+

Logo della Serie ASecondo quanto riporta Calcio & Finanza, l”idea della Lega è quella di coinvolgere sempre di più i tifosi e gli appassionati, riunendo le attività di fidelizzazione che già esistono nel nostro campionato – come per esempio la nomina di miglior giocatore del mese, sondaggi e altro – in una unica piattaforma, di facile accesso ai tifosi, per aumentare e rafforzare l’attività di CRM (Custom Relationship Management) della Lega stessa e dei club associati.

Entrando più nel dettaglio di un progetto che tuttavia deve ancora essere messo a punto e completato, al momento si conosce l’intenzione della Lega coinvolgere il pubblico in modo attivo, permettendo agli appassionati di prendere decisioni e votare diversi contest.

L’intenzione è di creare tre tipi di abbonamento per l’accesso alla nuova piattaforma, un’abbonamento gratuito e due a pagamento.

L’abbonamento gratuito, denominato Associate Serie A+ permetterà di accedere gratuitamente a servizi come giochi, contenuti esclusivi e una selezione limitate di scelte della Serie A, come ad esempio decidere i premi legati alla singola giornata fino ad arrivare ai premi stagionali.

Le due modalità a pagamento, chiamate Partner Serie A+, permetterà di accedere a scelte più curiose come ad esempio il design e il colore del pallone ufficiale della nuova stagione e a servizi come Fantacalcio premium.

La creazione di questa piattaforma è un simbolico ulteriore passo verso una Lega Serie A che assomigli sempre più a una media company, con i canali social, la nuova radio Serie A inaugurata a partire da questa stagione e con un possibile canale ufficiale da aprire in futuro, opzione che era uscita come possibile quando si discuteva ancora di diritti televisivi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Alessandro Guerra

Alessandro Guerra

Laureato in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, classe 98, il mio sogno è scrivere e commentare riguardo i miei principali interessi: politica italiana ed estera, cinema e musica (hip-hop su tutti) e ovviamente trattare di sport, in particolare di calcio e di Inter. Il giocatore che mi ha fatto innamorare dei colori nerazzurri è Adriano l'Imperatore.View Author posts